News

ARCHIVIO NEWS

Torna all'elenco
14/05/2019 13.05 - RADIOCOR
Energia: Legambiente, crescita rinnovabili lenta, a rischio obiettivi 2013

Bene i Comuni: in tutti c'e' almeno un impianto (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Roma, 14 mag - La crescita dell'energia pulita in Italia e' "troppo lenta" e mette a rischio il raggiungimento degli obiettivi al 2030. Per la prima volta dopo 12 anni, infatti, si riduce la produzione di energia prodotta da solare, eolico, bioenergie, cosi' come vanno lentissimi gli investimenti nel settore. E' quanto si legge nel rapporto "Comuni rinnovabili 2019" di Legambiente che mette in luce anche elementi positivi: in tutti i comuni c'e' almeno un impianto da energie rinnovabili e sono oltre un milione le installazioni in Italia tra elettriche e termiche. "Non possiamo piu' aspettare: lo sviluppo delle rinnovabili in Italia e' praticamente fermo e non ha alcun senso rinviare una scelta che puo' fermare la febbre del pianeta ed e' nell'interesse dei cittadini, delle imprese", dichiara Edoardo Zanchini, vicepresidente di Legambiente. Per sostenere questa richiesta Legambiente ha lanciato oggi su Change.org la petizione 'Liberiamo l'energia rinnovabile', indirizzata al presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, e al vice presidente e Ministro dello Sviluppo Economico, Luigi Di Maio, per chiedere di aprire subito alle comunita' energetiche e all'autoproduzione da rinnovabili e semplificare le procedure per tutti coloro che scelgono di puntare sulle energie pulite.

Com-Sim