News

ARCHIVIO NEWS

Torna all'elenco
02/03/2018 12.30 - Utilitalia
UTILITALIA, ANCHE GIRGENTI ACQUE NEL PROTOCOLLO "RETE SUD". VALOTTI: PER IL MEZZOGIORNO UN PROGETTO REALE

C'è anche Girgenti Acque nel protocollo che Utilitalia ha sottoscritto a Roma il 15 febbraio scorso, in occasione dell’incontro “SERVIZI PUBBLICI E NUOVA POLITICA: Dialoghi con i leader delle forze politiche”. Si tratta del protocollo d’intesa per la realizzazione di una rete di imprese per il Sud, ‘rete Sud’, firmato dalle principali aziende dei servizi pubblici del meridione e supportato da tutte le altre aziende di acqua, ambiente e energia del centro-nord.

 

La ‘rete Sud ‘ - la cui prima riunione è in corso oggi, 1 marzo - è uno spazio di confronto e programmazione tra le imprese con lo scopo di trasferire le esperienze, le best practice ed affrontare le problematiche emergenti. “Uno dei modi per aiutare lo sviluppo del Paese – ha dichiarato il presidente di Utilitalia Giovanni Valotti nel giorno della firma - è mettere insieme le conoscenze tra le imprese più avanzate e quelle impegnate sul territorio".

 

Nel ciclo di incontri con i leader delle forze politiche, conclusosi oggi a Roma con l'intervento dell'On. Brunetta in rappresentanza di Forza Italia (gli incontri hanno aver ospitato M5S, LEGA, LeU e PD nelle scorse settimane), Utilitalia ha sempre ribadito la richiesta alla politica ad un impegno post-elettorale con il Mezzogiorno. "Il sud deve essere al centro di un progetto reale e tangibile. Con il nuovo governo - ha affermato Valotti - ci prendiamo l'impegno di mettere al centro l'uniformità dei diritti dei cittadini in tutto il Paese”.

 

Utilitalia con questo protocollo sarà a supporto nella relazione con gli enti locali per le problematiche comuni nell'area del Sud d’Italia e per favorire mediazione e rappresentanza; oltre a promuovere attività di studio e sviluppo, iniziative e servizi comuni, confronto e reciproca assistenza per gare, appalti e concorsi; consulenza legale, economico-finanziaria e fiscale.

Inoltre, l’intesa contempla anche la collaborazione e l’interscambio nelle attività di formazione e nella valutazione comune dei progetti formativi finanziati dai fondi interprofessionali, sulle opportunità di finanziamento offerte dai fondi Ue, la valutazione comune della possibilità di accesso da parte delle aziende a strumenti finanziari del territorio. I temi in particolare riguarderanno: ambiente e sicurezza; sviluppo delle infrastrutture e accesso ai fondi comunitari; affari legali e societari; amministrazione; regolazione del servizio, a partire da quella tariffaria; gestione del personale e sviluppo attività formative; rapporti commerciali; comunicazione; gestione efficace ed efficiente delle reti e degli impianti.

 

Il protocollo d’intesa - che ha una durata di tre anni e che è aperto a future adesioni – è stato sottoscritto da: Girgenti Acque, Amam Messina, Abbanoa Cagliari, Rete gas Bari, Acquedotto pugliese Bari, Sicilia acque Palermo, Amap, e Rap, Gori Napoli, Asia Benevento, Amiu Puglia,  Acquedotto Lucano, Sidra Catania.