News

ARCHIVIO NEWS

Torna all'elenco
09/10/2019 13.50 - quotidiano energia
Consorzi di Bonifica della Toscana, scelti i nuovi d.g.

I presidenti dei sei consorzi di bonifica della Toscana, di concerto con le assemblee consortili e con la presidenza della Regione, hanno nominato i rispettivi direttori generali che rimarranno in carica per cinque anni.
In particolare si tratta di Nicola Ghimenti (Toscana Nord), Francesco Lisi (Alto Valdarno), Jacopo Manetti (Medio Valdarno), Sandro Borsacchi (Basso Valdarno), Roberto Benvenuto (Toscana Costa), Fabio Zappalorti (Toscana Sud).

Intanto, comunica l’Anbi, “grazie all'intervento tempestivo dei tecnici del Consorzio di bonifica 1 Toscana Nord sono state individuati e tamponati d'urgenza due sifonamenti nelle arginature del canale Barra”.

"Stiamo lavorando in una situazione davvero delicata”, aggiunge il presidente del Consorzio di bonifica, Ismaele Ridolfi. “Il canale resta sotto il nostro stretto controllo e stiamo intervenendo con tutti i mezzi che abbiamo a disposizione".

Il presidente di Anbi Francesco Vincenzi, infine, è intervenuto a Roma in occasione del Forum sull’idrico di Legambiente, sottolineando come serva “una strategia comune per l’acqua. Il confronto deve essere globale perché sulla disponibilità idrica di qualità non solo si gioca il futuro dell’agroalimentare italiano, oggi pesantemente minacciato dalla politica statunitense sui dazi, ma la stessa sostenibilità sociale del pianeta, perché è proprio la mancanza di acqua una delle principali cause delle migrazioni”.

In Italia, si legge in una nota dell’associazione, sono attualmente 3.300.000 gli ettari serviti da irrigazione, dove si produce l’82% del “made in Italy” agroalimentare, che vale 267 miliardi di euro e dà lavoro a oltre 1.300.000 di persone.