News

ARCHIVIO NEWS

Torna all'elenco
12/03/2018 16.00 - Mondo Utilities
A&T 2000 premiata dal Consorzio CIAL per la raccolta differenziata dell’alluminio. La società rientra tra i 64 soggetti in Italia aggiudicatari del premio Resa

Pasian di Prato, 12 marzo 2018

Continuano le soddisfazioni e i riconoscimenti a livello nazionale per A&T 2000 e i Comuni gestiti grazie alla bontà del sistema di raccolta che consente il miglior avvio a riciclo dei rifiuti. Questa volta a riconoscere l’efficacia della gestione della raccolta differenziata è stato il CIAL – Consorzio Nazionale per il Recupero e il Riciclo dell’Alluminio – che ha stilato una speciale classifica che individua i Comuni e le società delegate alla gestione dei rifiuti urbani con le migliori performance quantitative e qualitative di raccolta differenziata degli imballaggi in alluminio (lattine per bevande, vaschette e scatolette per il cibo, tubetti, bombolette spray, tappi, chiusure e foglio sottile). Ad aggiudicarsi il “Premio Resa”, alla luce dei dati analizzati e dei risultati di raccolta differenziata degli imballaggi in alluminio in Italia relativi all’anno 2017, sono stati in tutto 64 soggetti, rappresentativi di 2.182 Comuni italiani. Nella regione Friuli Venezia Giulia, A&T 2000 risulta l’unico gestore assegnatario del premio, insieme all’Unione Territoriale Intercomunale della Carnia. E’ significativo che entrambe le realtà premiate in regione adottino il sistema di raccolta porta a porta.

Il “Premio Resa” viene calcolato sui conferimenti totali effettuati nel corso dell’anno solare, rapportandoli agli abitanti serviti per la determinazione della relativa resa pro-capite. In particolare, ad A&T 2000 è stato attribuito un premio resa di 24 €/ton. per aver raccolto e conferito al CIAL nel 2017 89.270 kg di imballaggi in alluminio di fascia qualitativa A+ o A (le più elevate, con frazione estranea inferiore al 5%), corrispondenti a una resa pari a 434,71 grammi per abitante servito. Da ciò è derivato un premio resa complessivo di 2.142,48 € che, come per tutti i corrispettivi da cessione alla filiera del riciclo, verrà ridistribuito a ciascun Comune servito in base ai quantitativi e alla qualità dei rifiuti conferiti. Per quanto riguarda gli imballaggi in alluminio, questo premio si va ad aggiungere a quello già previsto dall’Accordo Quadro Anci-Conai, che nel 2017 ha fruttato complessivamente ad A&T 2000 e ai suoi Comuni 45.833,00 €.

Questo premio è un incentivo economico volto a incoraggiare e a riconoscere, su tutto il territorio nazionale, modelli di raccolta differenziata intensivi, in grado di valorizzare le piene potenzialità dei singoli ambiti territoriali. Nel 2017 CIAL ha anche registrato un trend particolarmente soddisfacente per quanto riguarda la qualità del materiale conferito al Consorzio che, attualmente, si attesta ad oltre il 96% di “purezza”. Per questo motivo ha deciso di operare una revisione dei valori economici di questo “premio”, incrementandolo già da quest’anno del 20%. Una decisione pienamente in linea con le strategie di A&T 2000, che da sempre punta alla massima valorizzazione dei rifiuti differenziati tramite sistemi, come il porta a porta, che assicurano controlli capillari sui rifiuti conferiti e, quindi, la loro elevata purezza, a garanzia del successivo riciclo.

L’elenco completo dei vincitori del Premio Resa CIAL è consultabile su www.cial.it/premioresa.