News

ARCHIVIO NEWS

Torna all'elenco
22/10/2019 14.10 - Quotidiano Enti Locali e Pa
Venerdì sciopero generale a Roma, esplode protesta delle partecipate

Venerdì prossimo Roma «si bloccherà». L'annuncio arriva dai sindacati che hanno indetto il primo sciopero generale della città. Sarà un venerdì nero: dai trasporti ai rifiuti. A far esplodere la protesta di Cgil, Cisl e Uil - che manifesteranno in piazza del Campidoglio contro l’amministrazione a 5 stelle guidata dalla sindaca Virginia Raggi - è la vertenza sulle società partecipate del Comune, in particolare il ritardo nell’approvazione dei bilanci Ama e la liquidazione di Roma Metropolitane, l'azienda che si occupa di programmare e appaltare le opere della mobilità, tra cui metro C. L'appello dell'Ama Il possibile impatto dello sciopero sulla città si misura anche nell’appello dell’Ama, la municipalizzata dei rifiuti, che invita per quella giornata i cittadini a non buttare l’immondizia nei cassonetti, posticipando il conferimento al giorno successivo. Uno sciopero così «non c’era mai stato, è il primo. Sotto la giunta Marino ci fu uno sciopero dei dipendenti comunali», avverte il segretario della Uil del Lazio Alberto Civica. Che aggiunge:? «È ovvio che non ci divertiamo a bloccare la città ma stanno facendo morire le società partecipate».