News

ARCHIVIO NEWS

Torna all'elenco
11/11/2019 00.00 - Utilitalia
LA SETTIMANA EUROPEA PER LA RIDUZIONE DEI RIFIUTI SFIORA LE 6000 AZIONI IN ITALIA!

Italia ancora al top in Europa per quanto riguarda la prevenzione dei rifiuti.

Sono infatti 5.795 le azioni registrate nel nostro Paese (+715 rispetto al 2018) per l’undicesima edizione della SERR - Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (European Week for Waste Reduction), che inizierà in tutta Europa sabato 16 novembre e si concluderà domenica 24 novembre.

Sono 12.871 le azioni registrate in tutta Europa.

 

L’obiettivo primario della Settimana è il coinvolgimento attivo di cittadini, istituzioni, associazioni, scuole e imprese: anche in questa edizione è stato pienamente centrato.

Analizzando i dati nel dettaglio, nel 2019 sono cresciuti i singoli proponenti delle azioni, aumentati del 51% rispetto all’anno scorso. La categoria delle scuole è quella che ha registrato l’incremento maggiore nel numero di adesioni.

In percentuale, le azioni sono state proposte dalle seguenti tipologie di action developer:

1.         Pubbliche Amministrazioni 21.27 %

2.         Associazioni 13.7 %

3.        Scuole 34.93 %

4.         Imprese 19.19 %

5.         Cittadini 10.85 %

 

I proponenti appartenenti alla categoria delle imprese, pur rappresentando solo il 20% delle azioni, contribuiscono però per l’82% delle azioni registrate. Infatti, anche per l’edizione 2019, non sono mancati i grandi player del panorama nazionale, quali Intesa San Paolo, che realizzerà azioni in ciascuna delle sue filiali; il Mercatino Franchising, che coinvolgerà tutti i propri punti vendita con iniziative concrete e misurabili; la rete nazionale degli Eco-Ristoranti e degli Eco-Alberghi; e Slow Food Italia che con la Festa dell’Orto 2019 coinvolgerà diverse scuole del territorio piemontese per impegnarsi  a seguire 10 azioni amiche del clima associate agli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite.

 

Anche quest’anno le azioni della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti arrivano da ogni Regione d’Italia.

La partecipazione è risultata diffusa su tutto il territorio nazionale; le regioni in cui sono state registrate il maggior numero di azioni sono Sicilia (672), Piemonte (651), e Lombardia (536).

 

Tema specifico dell’edizione 2019 è “Educare alla Riduzione dei Rifiuti”, sviluppato in circa l’86 % delle azioni registrate. In misura minore sono stati invece affrontati gli altri temi.

 

La Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti rappresenta la principale e più ampia campagna di informazione e sensibilizzazione dei cittadini europei circa l’impatto della produzione di rifiuti sull’ambiente. Nata all’interno del Programma LIFE+, viene attualmente gestita da un Comitato promotore europeo all’interno del quale siede la Commissione Europea in veste di indirizzo strategico.

In Italia la SERR è coordinato da AICA e promossa da un Comitato promotore composto da: CNI Unesco come invitato permanente, Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Utilitalia, ANCI, Città Metropolitana di Torino, Legambiente, Regione Sicilia, e con il supporto tecnico di E.R.I.C.A. Soc. Coop.

La SERR 2019 ha ottenuto il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e della Commissione Nazionale Italiana per l’Unesco.

 

La Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti - Edizione 2019 è stata resa possibile grazie al contributo di CONAI e dei Consorzi di Filiera: Comieco, Corepla, Coreve, CiAL e Ricrea.