News

ARCHIVIO NEWS

Torna all'elenco
14/09/2020 16.04 - PUBLIC POLICY
++ AMBIENTE&ENERGIA // POLICY REPORT ++-4-

(Public Policy) - Roma, 14 set - Giovedì la commissione Ambiente della Camera ha ascoltato, sempre in materia di Recovery Fund, il ministro dellAmbiente Sergio Costa, che ha individuato tra le priorità il tema delle acque, ha ricordato come Il 37% delle risorse assegnate all'Italia devono andare al green e ha spiegato come in questo ambito si siano individuate una serie di priorità di intervento su quattro linee tematiche: infrastrutture per l'ambiente; supporto a imprese virtuose; economia circolare; contrasto ai cambiamenti climatici. Sullo stesso tema, il ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli, ascoltato dalla commissione Attività produttive della Camera, ha parlato della stabilizzazione del bonus al 110% per un triennio dopo il 2021 come di obiettivo da perseguire nellambito del supporto alla transizione verde, assieme a una rimodulazione dei paletti previsti attualmente; Patuanelli ha anche individuato come centrali i temi dellidrogeno e del passaggio dal motore endotermico alla trazione elettrica.

DAL GOVERNO: RECOVERY PLAN E DG MINAMBIENTE

Il 9 settembre il Comitato interministeriale per gli Affari europei (Ciae) ha dato il via libera alle linee guida per la definizione del Piano nazionale di ripresa e resilienza, il Recovery plan italiano. Con lobiettivo del supporto alla Rivoluzione verde e transizione ecologica, tra le proposte formulate - anticipate da Public Policy - ci sono investimenti finalizzati a conseguire gli obiettivi dello European Green Deal (inclusa la strategia From farm to fork), infrastrutture per la graduale de-carbonizzazione dei trasporti e mobilità di nuova generazione, adozione di piani urbani per il miglioramento della qualità dellaria, miglioramento dellefficienza energetica e antisismica degli edifici pubblici e degli stabilimenti produttivi, gestione integrata del ciclo delle acque (anche ai fini irrigui) e monitoraggio della qualità delle acque interne e marine ai fini degli interventi di contrasto allinquinamento.

E ancora: protezione ambiente e mitigazione rischi idrogeologici e sismici, conversione produzione e trasporto energia in chiave sostenibile, investimenti per economia circolare (rifiuti, fonti rinnovabili), sostegno alla transizione ecologica per lagricoltura, lindustria e la siderurgia (Taranto) e valorizzazione sostenibile del patrimonio culturale. Tra gli obiettivi anche quello di una revisione dei sussidi, con particolare attenzione a quelli dannosi per lambiente, nell'ambito della riforma del fisco che il Governo intende presentare con legge delega entro questanno e attuare entro il 2021.

(Public Policy) @PPolicy_News

GIL

141604 set 2020