News

ARCHIVIO NEWS

Torna all'elenco
22/10/2019 13.00 - quotidiano energia
Comunità energetiche, al via il bando del Piemonte

Parte l’attuazione della legge per le comunità energetiche approvata nell’agosto 2018 dalla Regione Piemonte, la prima di questo tipo in Italia. E’ stato pubblicato infatti il bando che mette a disposizione dei Comuni 50.000 euro ripartiti sulla base del numero delle manifestazioni di interesse valutate positivamente: a ciascun richiedente sarà destinata una somma da 5.000 a 10.000 € fino ad esaurimento della dotazione.

“Con questa manifestazione di interesse tastiamo il terreno per capire qual è l’orientamento dei territori, se ci saranno molte domande stanzieremo più soldi a partire dal prossimo anno, sempre restando in attesa di una legge nazionale che disciplini questo settore”, ha spiegato l’assessore all’Ambiente e all’Innovazione tecnologica del Piemonte, Matteo Marnati.

Il bando (disponibile in allegato) prevede che le proposte siano valutate sulla base di un punteggio risultante da tre criteri: numero di Comuni e di soggetti coinvolti (fino a 20 punti), pluralità e caratteristiche di produttori di energia elettrica e termica (fino a 15 punti), entità di produzione e di consumo elettrico e termico afferente ai soggetti aderenti alla comunità energetica (fino a 20 punti).

I Comuni potranno richiedere il contributo finanziario alla Regione (sviluppoenergetico@cert.regione.piemonte.it) fino al prossimo 6 dicembre.

Sono ammissibili al contributo regionale le spese sostenute, a far data dal 21 ottobre 2019, per la redazione dei progetti e della documentazione correlata alla costituzione delle comunità energetiche (documenti e relazioni progettuali, analisi di fattibilità tecnico-economica, studi e atti di carattere giuridico). La valutazione delle manifestazioni di interesse sarà effettuata da un comitato tecnico-scientifico entro i 90 giorni successivi alla scadenza dell’avviso. Il Settore “Sviluppo energetico sostenibile” della Regione provvederà all’approvazione della graduatoria e alla successiva erogazione dei contributi.

La prima comunità energetica piemontese sperimentale è già stata costituita nel Pinerolese in un’area di 1.350 kmq con una popolazione di 150.000 abitanti.

Dopo il Piemonte, ha approvato una legge sulle comunità energetiche anche la Puglia (QE 24/7). Lo scorso settembre è stato avviato un progetto di questo tipo anche a Bologna.