News

ARCHIVIO NEWS

Torna all'elenco
03/11/2020 00.00 - Quotidiano Energia
Acqua, intesa tra Iss e Istituto di management Sant’Anna di Pisa

Tra gli obiettivi “dare valore come bene comune e servizio ecosistemico”
Realizzare progetti congiunti di ricerca, formazione e divulgazione nell’ambito della gestione delle risorse idriche in favore della salute dell’uomo. Questo l’obiettivo di un accordo di collaborazione scientifica sottoscritto da Istituto superiore di Sanità e Istituto di Management della Scuola Sant’Anna di Pisa.
I due enti hanno già cooperato nell’ambito dei Water Safety Plan per la valutazione e gestione dei rischi lungo la filiera idropotabile, spiega una nota, e ora amplieranno il raggio d’azione a temi quali “la vulnerabilità dell’acqua al cambiamento climatico e agli altri effetti derivanti dall’azione dell’uomo, tra i quali l’impoverimento delle risorse naturali e della biodiversità e l’immissione nell’ambiente di sostanze pericolose. Al centro della collaborazione l’approccio basato sul ruolo degli ecosistemi e sull’adozione di strategie di economia rigenerativa”. Secondo Marco Frey, responsabile scientifico dell’Area di ricerca sulla sostenibilità dell’Istituto di Management, “l’acqua è al centro dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, non soltanto per la presenza del Sustainable Development Goal numero 6 (Clean Water and Sanitation) ma anche per le interconnessioni con la maggior parte degli altri obiettivi di sviluppo sostenibile”. Di conseguenza, aggiunge Luca Lucentini, direttore reparto qualità dell’acqua e salute dell’Iss, “occuparci in modo interdisciplinare del rapporto tra acqua e salute significa affrontare una delle tematiche più attuali in un nuovo modello di sviluppo sostenibile e affermare il valore dell’acqua come bene comune e servizio ecosistemico”.