News

ARCHIVIO NEWS

Torna all'elenco
04/08/2020 00.00 - Quotidiano Energia
Utilitatis: “Idrico decisivo per la ripartenza economica”

“Il settore idrico, per le sue intrinseche caratteristiche di essenzialità dei servizi offerti e di sostegno alla resilienza dell’intero sistema sociale-produttivo, ha rappresentato, anche durante la fase di lockdown, un comparto industriale decisivo per favorire una ripartenza dell’economia in un’ottica di sviluppo sostenibile, fungendo anche da volano per l’economia nazionale”.

 

È quanto si legge in un “mini book” dedicato all’idrico pubblicato dalla Fondazione Utilitatis; gli autori sono Luca Lucentini e Giuseppina La Rosa dell’Istituto superiore di Sanità e Renato Drusiani e Maria Gerarda Mocella di Utilitalia.

 

Il rilancio economico post Covid-19, secondo il libro, passa per “un piano articolato di realizzazione e rinnovo di infrastrutture, accompagnato da una idonea gestione industriale”. Tutto ciò senza dimenticare “l’adeguamento alle norme comunitarie” e “il contrasto agli effetti del climate change, con particolare riferimento alla siccità”. Per riuscirci, secondo gli autori, serve in primis una “forte semplificazione delle procedure burocratiche-autorizzative; esempi positivi in tal senso, come la ricostruzione del ponte di Genova, non mancano”

 

Il documento di Utilitatis offre una panoramica sulle misure di contrasto del Coronavirus adottate nel corso del 2020 in Italia e in alcuni Paesi del mondo, a livello governativo e di agenzie, mettendoli in relazione con gli effetti sul servizio idrico.

 

Basandosi su un’analisi relativa a 42 Stati (Gwi, 2020) si scopre che “laddove viene garantita, almeno temporaneamente, la gratuità della fornitura, il ricorso a provvedimenti di sospensione forzata non è necessariamente previsto”. In particolare, nel 24,3% dei casi analizzarti è stata adottata la sospensione dei distacchi per contrastare gli effetti dell’emergenza sanitaria, nel 67,6% sono stati introdotti sussidi per gli utenti finali e nell’8,1% è stato disposto lo stop agli aumenti tariffari.