News

ARCHIVIO NEWS

Torna all'elenco
07/06/2018 16.06 - Quotidiano Enti Locali e Pa
BrianzAcque, nominato il nuovo Cda - Boerci confermato Presidente

Rinnovato il consiglio d’amministrazione di BrianzAcque. Confermato Enrico Boerci Presidente che sarà anche amministratore delegato. Resta al suo posto anche Silvia Bolgia. Unico nome nuovo della terna che compone il Cda dell'utility del servizio idrico integrato in Provincia di Monza e Brianza è quello di Gilberto Celletti. Il board resterà in carica per il triennio 2018- 2020. Progetti per il futuro Boerci, , alla guida di BrianzAcque dal 2015, ha rendicontato per sommi capi l'attività svolta nel triennio appena concluso con risultati più che positivi per poi proiettarsi sugli obiettivi futuri, a cominciare dagli investimenti che, per il quadriennio, salgono dai 33 milioni previsti per il 2018 ai 42 milioni del 2021 con un investimento per ogni cittadino pari a 47,5 euro. Di fatto, molti interventi sono orientati alla programmazione e all'implementazione delle infrastrutture idriche in considerazione degli effetti dovuti ai cambiamenti climatici, all'efficientamento energetico come nel caso del cogeneratore, all'innovazione con i progetti sui big data in partnership con il Dipartimento di ingegneria, bioingegneria e robotica dell'Università di Genova e all'efficientamento del telecontrollo. Sono da inquadrare in chiave di sostenibilità ambientale le attività rivolte alla realizzazione dei pozzi di prima falda per innaffiare aree verdi e campi da gioco senza spreco di acqua potabile e l'installazione di erogatori di H2O a nelle scuole, negli uffici pubblici comunali e nelle biblioteche. Un intervento appassionato quello del Presidente, che gli è valso l'apprezzamento e la condivisione corale da parte dell'assemblea. Approvato il bilancio 2017 L'assemblea dei soci di BrianzAcque ha approvato all'unanimità il bilancio di esercizio 2017. Ricavi per un importo di 90, 735 milioni, su del 3,7%; utili pari a 9,785 milioni in aumento del 57% e un patrimonio superiore a 153 milioni. Il documento contabile ha ottenuto il disco verde all'unanimità da parte dell'assise dei comuni soci di destinare l'utile quasi interamente a riserva, rinunciando quindi al dividendo e mostrando di condividere la necessità di cospicui investimenti richiesti dal settore idrico sul territorio brianzolo. Quanto agli investimenti, nel 2017 sono stati di 27.640 000, con un incremento del 40% rispetto all'anno precedente. Tra gli interventi più significativi e di particolare complessità: la realizzazione della vasca volano di Nova Milanese e l'ammodernamento del depuratore di Monza. BrianzAcque, in accordo con Comuni e Provincia, sta inoltre proseguendo nell'implementazione del piano fognario e del piano idrico provinciale integrato.