News

ARCHIVIO NEWS

Torna all'elenco
24/06/2020 00.00 - Quotidiano Energia
Depurazione, il commissario Giugni in audizione al Senato

La convocazione “appena possibile” in commissione Ambiente. Interrogazione M5S alla Camera su servizi idrici ed emergenza sanitaria. Il nuovo commissario straordinario per la depurazione, Maurizio Giugni, sarà ascoltato in audizione “appena possibile” dalla commissione Ambiente del Senato. È quanto comunicato ieri dalla presidente, Vilma Moronese. Alla Camera, invece, è stata depositata un’interrogazione a firma Maraia (M5S) che chiede ai ministeri competenti per Ambiente, Salute e Infrastrutture “quali iniziative il Governo intenda adottare affinché i servizi idrici essenziali siano garantiti, soprattutto in questa fase di emergenza sanitaria, a tutti i cittadini”, nel rispetto di tutti “i parametri igienico-sanitari”. Nelle premesse dell’atto, disponibile in allegato sul sito di Quotidiano Energia, si fa riferimento ad “alcuni gestori del Sii a capitale pubblico” che “versano in condizioni finanziarie e patrimoniali caratterizzate da forti passività in bilancio, determinando inevitabilmente ripercussioni sulla qualità dei servizi offerti”. Allo stato attuale. Secondo l’interrogante, “vi è il rischio di nuove interruzioni del servizio idrico, con nuovi disagi per i cittadini e impossibilità effettiva del rispetto delle prescrizioni igienico-sanitarie” legate al Covid-19.
Come esempio Maria cita Alto Calore Servizi, gestore idrico tra i territori provinciali di Avellino e Benevento, e alcuni guasti di rete che hanno portato a “una interruzione idrica durata più di ventiquattro ore” in alcuni territori come Ariano Irpino, “cittadina che ha particolarmente sofferto le fasi più dure dell'emergenza Covid”.