News

ARCHIVIO NEWS

Torna all'elenco
02/12/2019 17.23 - Adnkronos
**Ue: Altomonte, 'Mes falso problema, bloccare valutazione rischio titoli Stato'**

Milano, 2 dic. (Adnkronos) - La revisione del Mes, il Meccanismo europeo di stabilità, è "un falso problema e fondamentalmente non cambia niente. Il punto chiave per l'Italia è che deve comunque garantirsi la fiducia sui mercati". Ma a Bruxelles c'è sul tavolo una proposta "inaccettabile" per l'Italia, l'introduzione di una valutazione di rischio dei titoli di Stato. E in questo senso la proposta di legare il via libera al Mes al completamente di un'Unione bancaria gradita all'Italia è "politicamente sensata". Lo afferma Carlo Altomonte, docente di Economia dell'integrazione europea all'Università Bocconi di Milano, contattato dall'Adnkronos. Sulla revisione del Mes "abbiamo vinto la battaglia negoziale, evitando l'automatismo della ristrutturazione, come volevano i Paesi Bassi, una tesi pericolosissima".

In definitiva, spiega Altomonte, la riforma del fondo salva-Stati "è puramente estetica" e si mette "nero su bianco una situazione già conclamata: nessuno presta i soldi a uno Stato se è a rischio default senza prima farti fare un aggiustamento". Ma se la revisione del Mes non cambia nulla per l'Italia, a Bruxelles c'è un altro dossier molto pericoloso proposto dalla Germania: l'introduzione di un coefficiente di rischio sui titoli di Stato acquistati dalle banche.

Una proposta "inaccettabile", secondo Altomonte, che "rischia di passare a maggioranza qualificata. Ha quindi politicamente senso sfruttare il potere negoziale da parte italiana e proporre l'approvazione con un pacchetto unico". Porre il veto all'approvazione del Mes sarebbe un atto "politicamente forte" che potrebbe essere percepito "come un isolamento italiano e potrebbe danneggiare il Paese". Mossa decisamente migliore, aggiunge, è "far sapere ai partner europei che siccome il trattato sul Mes deve essere ratificato dal Parlamento italiano, al momento non esiste una maggioranza in grado di ratificarlo".