News

ARCHIVIO NEWS

Torna all'elenco
11/05/2020 00.00 - Quotidiano Energia
Coronavirus, le Regioni tra finanziamenti e indicazioni operative
I provvedimenti dell’Abruzzo sulle autorizzazioni, del Lazio sull’efficienza e di Bolzano sui trasporti. In Molise le deleghe Energia e Ambiente al presidente Toma. “Indicazioni operative relative ad adempimenti in materia Aia, emissioni in atmosfera, energia, cave e miniere, acque termali, scarichi acque reflue” è il titolo di un documento approvato dalla Giunta regionale dell’Abruzzo alla luce dell’emergenza Coronavirus.
Nel testo, pubblicato venerdì e disponibile in allegato, si delibera la sospensione degli adempimenti sugli autocontrolli delle emissioni previsti dai Piani di monitoraggio delle Aia in caso si debba ricorrere a laboratori di analisi esterni o in caso di sospensione dell'attività. Inoltre, definito il differimento di 60 giornidei termini per adempiere alle prescrizioni della vigente Aia che richiedono l’esecuzione di piani di miglioramento programmati, l’attivazione di impianti o modifiche tecnologiche.
Sospensioni e differimenti sono previsti anche in caso di Aua e autorizzazioni regionali. In quest’ultimo caso, in particolare, si rimanda di 90 giorni l’avvio e la conclusione dei lavori relativi alla costruzione degli impianti e di 30 giorni la trasmissione dei dati relativi all’energia prodotta da fonti rinnovabili.
Dato il periodo di inattività delle imprese culturali, inoltre, la Regione Lazio ha deciso di stanziare 2 milioni di euro per l'efficientamento energetico e l'adozione di tecnologie digitali in sale teatrali e cinematografiche.
Il laboratorio analisi aria e radioprotezione dell’Agenzia provinciale per l’ambiente e la tutela del clima di Bolzano, infine, ha redatto uno studio sugli effetti del lockdown nel territorio dell’Ente autonomo. Tra metà marzo e metà aprile, rileva l’Agenzia, il valore medio di biossido di azoto si è dimezzato sia a Merano sia a Bolzano rispetto allo stesso periodo dei dieci anni precedenti. La concentrazione di monossido di azoto si è ridotta a un terzo del valore tipico del periodo, mentre le polveri sottili PM10 sono rimaste sostanzialmente invariate.
“I dati attuali non consentono di fare alcuna previsione sul rispetto dei limiti annuali di NO2, dipende da come evolveranno le emissioni e da come si svilupperà la meteorologia”, secondo Luca Verdi, direttore del Laboratorio.“Una cosa tuttavia è certa: se le emissioni da traffico aumentano la qualità dell’aria peggiora immediatamente e i dati più recenti riferiti al periodo dal 20 al 30 aprile, la fase delle prime aperture, purtroppo confermano questa previsione”.
La Giunta provinciale, si legge sul sito dell’Enete, “accanto ai mezzi del trasporto pubblico punta a sostenere l'uso di mezzi alternativi”. Nella sua ultima seduta (5 maggio) ha infatti deciso di avviare una collaborazione fra i dipartimenti mobilità, economia, sanità e ambiente per definire un pacchetto speciale di misure per la mobilità ciclistica in favore di privati e aziende.
Il presidente della Regione Molise, Donato Toma, ha infine provveduto a un rimpasto della Giunta e delle deleghe, decidendo di tenere per sé le competenze relative a Energia e Ambiente.