News

ARCHIVIO NEWS

Torna all'elenco
08/05/2020 00.00 - Quotidiano Energia
Metanizzazione, “possibile intervento su perequazione e nodo Comuni montani”
Patuanelli (Mise) al Senato sul tetto agli investimenti previsto dalla delibera Arera 570: “Eventuale proposta normativa per le aree territoriali svantaggiate”. Il nodo Sardegna. Il Mise valuterà “la possibilità di un’eventuale proposta normativa” per affrontare il nodo della metanizzazione in aree svantaggiate come le comunità montane altoatesine ma anche quello dell’eventuale perequazione tariffaria, tema che si pone in particolare per la Sardegna.
Lo ha detto il ministro Stefano Patuanelli rispondendo a un’interrogazione di Meinhard Durnwalder (Svp-Patt, UV) al question time al Senato.
Come detto, la questione sollevata riguarda prioritariamente i Comuni montani altoatesini, che per l’interrogante sono penalizzati dalla delibera Arera 570/2019 sulle tariffe 2020/2025 nel momento in cui “ha confermato il tetto agli investimenti nella costruzione di reti di distribuzione del gas naturale in nuove località”, che rende “di fatto non remunerative” tutte quelle reti “dove non è possibile allacciare un cliente almeno ogni 20 metri”.
Patuanelli ha sottolineato che “la tematica sollevata si presenta anche in altre aree territoriali” e “in tali casi, l’eventuale riconoscimento dei maggiori costi da sostenere per la metanizzazione delle aree interessate determinerebbe un impatto redistributivo sugli utenti, da definire se porre anche a carico degli altri utenti già metanizzati, nell’ambito dei micro ambiti territoriali definiti da Arera per determinare le tariffe”. Pertanto, ha annunciato, “si valuterà la possibilità di un’eventuale proposta normativa che possa tenere in considerazione i diversi aspetti coinvolti”, nel rispetto “delle necessità di tutti gli utenti coinvolti, in particolare le comunità montane altoatesine”.
Il ministro ha invece negato la possibilità di un intervento nell’ambito del recepimento della direttiva Ue n. 192 del 17 aprile 2019 che modifica la Direttiva 2009/73/CE e le relative norme comuni per il mercato interno del gas, in quanto “la tematica sollevata dai senatori interroganti appare formalmente estranea all’ambito della delega conferita dal Parlamento al Governo”.
Come noto, il tema della perequazione tariffaria per la Sardegna è stato sollevato in particolare da Italgas, che ha impugnato la delibera 570 anche nel passaggio in cui riconosce tale perequazione per soli tre anni. Sebbene Patuanelli non abbia esplicitamente menzionato l’isola, il suo intervento sembra estendersi anche a tale caso.