News

ARCHIVIO NEWS

Torna all'elenco
03/05/2019 14.00 - quotidiano energia
Rifiuti, la Toscana pensa a sei nuovi biodigestori

Raccolta differenziata al 70% nel 2020 e all’85% entro il 2023, con il conferimento in discarica ridotto al 10%, oltre alla realizzazione di sei nuovi biodigestori. Sono alcuni degli obiettivi ambientali definiti dalla Regione Toscana e illustrati ieri a Firenze dal presidente Enrico Rossi, in occasione della conferenza “State of the Union” dedicata a diritti umani ed economia circolare.
La Toscana, ha ricordato Rossi, ha firmato a marzo il primo patto per l'economia circolare con il distretto del cuoio di Santa Croce sull'Arno: “Un caso virtuoso – si legge sull’Agenzia della Giunta, Toscana Notizie - con l'associazione dei conciatori che si è impegnata a realizzare investimenti per 80 milioni di euro in modo da togliere del ciclo dei rifiuti 150 mila tonnellate l'anno”. Inoltre, “accordi simili sono in via di definizione con i distretti del tessile e della carta, che di rifiuti producono rispettivamente 50.000 e 200.000 tonnellate l'anno”.


Tutto questo, ha sottolineato il presidente, “grazie anche all'Europa, che non è solo il conto dei fondi tra quanto preso e quanto ogni Stato ha dato al bilancio dell'Unione ma un insieme di regole, politiche di sistema, stimoli e regolamenti”.