News

ARCHIVIO NEWS

Torna all'elenco
08/03/2018 16.00 - quotidiano energia
La Rai dovrà fare informazione sull’energia

L’energia, in particolare l’informazione sui mercati energetici, entra di diritto nell’offerta televisiva dei canali Rai. Il Governo ha deciso di tener conto della proposta avanzata lo scorso dicembre dalla commissione di vigilanza Rai nel parere sullo schema di contratto di servizio 2018 - 2022 e inserire l’informazione energetica nel documento firmato dal ministero dello Sviluppo economico con  la concessionaria del servizio pubblico radiotelevisivo.
Il riferimento all’informazione energetica compare agli articoli 3 (“Offerta televisiva”) e 13 (“Servizi di pubblica utilità”) del contratto, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 55 del 7 marzo 2018. In particolare, all’art. 3 comma 2 lettera b, il documento prevede che nei programmi di servizio vi siano “programmi  che favoriscano l’educazione finanziaria, assicurativa e previdenziale (...) nonché la  comprensione  dei mercati dell’energia in collaborazione con  l’Autorità  di  settore” (Arera). E ancora, la Rai è tenuta ad assicurare “spazi alla diffusione di informazioni riguardanti i servizi di pubblica utilità, con particolare riferimento alle reti di viabilità e  di trasporto, a quelle di erogazione e distribuzione dell’energia, dell’acqua,  delle telecomunicazioni (...)”.