News

ARCHIVIO NEWS

Torna all'elenco
15/05/2018 14.00 - quotidiano energia
Gare gas: Sicilia fissa termine di 6 mesi, Aeg pronta per Torino 5

La Sicilia prova a mettere un punto fermo per la partenza delle gare gas nell’isola.
Nella Finanziaria regionale è infatti prevista una norma (art. 69 comma 2) secondo cui i Comuni che non provvederanno entro sei mesi ad avviare le procedure saranno commissariati . Più in particolare, entro 90 giorni dall’entrata in vigore della Legge l’assessore all’energia dovrà emanare un decreto per individuare i Comuni che dovranno bandire le gare, e se entro i successivi 90 giorni questi saranno inadempienti, lo stesso assessore nominerà un commissario ad acta.
La Finanziaria esplicita inoltre che nella Regione non si applicherà l’articolo 46 bis del decreto legge 1 ottobre 2007, n. 159, che tra le altre cose definisce gli Atem e stabilisce la possibilità per i Comuni di elevare il canone fino al 10% del vincolo sui ricavi di distribuzione.
Restando in tema di gare gas, Aeg Coop si prepara a contendere a Italgas l’Ambito “Torino 5”, che comprende 80 Comuni per circa 58 mila Pdr. Il presidente della controllata Reti distribuzione (che già controlla il 56% dell’Atem), Stefano Frassà ha confermato che il bando della stazione appaltante, ossia il Comune di Ivrea, è atteso “per la fine di quest’anno”.
Lo stesso a.d. di Italgas, Paolo Gallo, ha di recente ricompreso Torino (senza specificare esattamente il numero dell’Atem, QE 8/5) tra gli Ambiti che andranno a gara nel 2018.