News

ARCHIVIO NEWS

Torna all'elenco
06/10/2020 00.00 - Quotidiano Energia
Elettricità Ue, arrivano le norme per l’adeguatezza delle risorse
Acer pubblica le metodologie. Consultazione sugli ostacoli alla formazione efficiente dei prezzi e alle barriere all’ingresso nei mercati.
Arrivano le attese metodologie per la valutazione dell’adeguatezza delle risorse elettriche a livello europeo, previste dal regolamento 2019/943 sul market design e funzionali in particolare alla valutazione dei capacity market.
Acer ha pubblicato infatti le metodologie, predisposte da Entso-E e messe in consultazione la scorsa primavera (QE 7/5), relative alla valutazione dell’adeguatezza vera e propria (European resource adequacy assessment, Eraa) e al calcolo del valore delle perdite di carico, al costo della nuova generazione (o demand response) e allo standard di affidabilità.
In base all’articolo 23 del regolamento sul market design, le metodologie serviranno a identificare con cadenza annuale le problematiche legate all’adeguatezza attraverso una valutazione generale del sistema a fronte della domanda elettrica a livello Ue, di Stati membri e di singole zone di offerta.
Le metodologie dovranno assicurare che la valutazione sia basata su scenari di domanda e offerta comprensivi di una stima economica della probabilità di messa fuori servizio e realizzazione di nuovi mezzi di generazione e di misure finalizzate al raggiungimento degli obiettivi di efficienza energetica e di interconnessione elettrica. Il tutto considerando fattori come eventi metereologici estremi, condizioni idrologiche, prezzi all’ingrosso e della CO2. La valutazione dovrà contenere scenari separati che identifichino le possibilità di insufficiente adeguatezza da risolvere attraverso i meccanismi di remunerazione della capacità e includere varianti di scenario con e senza i capacity market esistenti o previsti. Acer ha anche lanciato oggi una consultazione sugli ostacoli alla formazione efficiente dei prezzi e alle barriere all’ingresso e partecipazione ai mercati elettrici europei. Una nota ricorda che lo scorso settembre, nel quadro del Clean Energy Package, l’Agenzia ha avviato uno studio per sviluppare due indicatori relativi ai mercati elettrici europei: il primo valuterà l’efficienza della formazione dei prezzi, mentre il secondo la difficoltà per i nuovi attori e i soggetti più piccoli di entrare e partecipare ai mercati. L’analisi mira a supportare i responsabili politici europei e nazionali per identificare e rimuovere le barriere di mercato e monitorare i progressi del market design Ue. I soggetti interessati a segnalare ad Acer le questioni di maggior rilievo da affrontare nello studio hanno tempo fino al 25 ottobre.