News

ARCHIVIO NEWS

Torna all'elenco
01/09/2020 00.00 - Quotidiano Energia
Incentivi biometano, i nuovi dati del contatore Gse

Nel semestre i Cic ritirati sono 49.981, per un valore di 18,7 mln €. Producibilità in salita

Il Gse ha aggiornato con i dati del periodo gennaio-giugno il contatore della producibilità e dell’effettiva produzione annua degli impianti di biometano avanzato e di biocarburanti avanzati diversi dal biometano, qualificati in esercizio ed espressa in Cic (Certificati di immissione in consumo).

 

Nei primi sei mesi dell’anno per la produzione di biometano avanzato risultano 49.981 Cic oggetto di ritiro da parte del Gestore per un controvalore di circa 18,7 milioni di euro. Il Gse “ha incentivato circa 32,6 mln mc dei quali ha fisicamente ritirato e collocato sul mercato circa 27,1 mln mc, per un controvalore di oltre 2,4 mln €”, si legge in una nota. 

 

Con riferimento invece alla produzione di biocarburanti avanzati, nel primo e secondo trimestre 2020, risultano 1.295 Cic oggetto di ritiro per circa 0,5 mln €”.

 

Il Gse monitora anche il raggiungimento del limite massimo annuo di producibilità di biometano ammesso ai meccanismi del DM 2 marzo 2018 che nel periodo di riferimento gennaio-giugno è di circa 81,6 mln mc all'anno, il 7,4% del limite massimo ammesso pari a 1,1 mld mc, in leggera salita rispetto ai 77,5 mln mc di maggio.