news

13/01/2017 (Ansa) - Rifiuti in Campania: De Luca, no termovaloizzatori solo se il ciclo regge

Il piano rifiuti della Regione Campania che non prevede la costruzione di altri termovalorizzatori "regge a condizione che funzioni tutto il resto e che arriviamo al 60% di raccolta differenziata". Lo ha detto il governatore della Campania Vincenzo De Luca commentando la ridefinizione del Piano rifiuti della Campania avviata con il governo. Sulla differenziata, De Luca ha spiegato che "siamo vicini alla percentuale necessaria, dobbiamo incrementare su alcune aree urbane, ma è chiaro che di fronte all'Unione Europea, a cui in passato la Campania aveva detto che avrebbe costruito tre termovalorizzatori diventa decisivo mantenere gli impegni al minuto".
De Luca ha spento le polemiche con il governo, spiegando che "sul piano rifiuti - ha detto - c'è uno spirito di collaborazione positiva con il governo". Il governatore ha poi ricordato che "a gennaio avviamo lo smaltimento di altri cinque lotti di ecoballe, e in primavera partono i lavori per produrre negli impianti Stir esistenti del combustibile secondario. In più faremo una localizzazione precisa dei 25 impianti di compostaggio per umido".