news

22/11/2016 (Quindici) - SERR, CRESCE LA PARTECIPAZIONE ITALIANA PER LA RIDUZIONE DEI RIFIUTI

4.419 azioni in Italia e oltre 12mila nei 32 Paesi partecipanti per conseguire obiettivi virtuosi su riduzione, riuso e riciclo dei rifiuti. Questa la sintesi dell’ottava edizione della SERR - Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (European Week for Waste Reduction, 19 - 27 novembre) che sta coinvolgendo nel nostro Paese Pubbliche Amministrazioni (40%), Associazioni (23%), Imprese (13%), Scuole (9%) e Cittadini (11,5%). L'Italia è il paese con il maggior numero di azioni approvate, con un aumento delle iniziative promosse dai singoli cittadini, che nel 2016 hanno fatto registrare un incremento del 74% rispetto al 2015. In forte rialzo anche le azioni promosse dalle scuole, con un balzo del 50%.
La Serr nasce come evento all’interno del Programma LIFE+ e si avvale del sostegno della Commissione Europea. L'edizione di quest’anno si svolge con il patrocinio di UNESCO, del Ministero dell'Ambiente, del Senato della Repubblica, della Camera dei Deputati e di ANCI. La SERR è resa possibile grazie al contributo di CONAI e dei sei Consorzi di Filiera: CIAL, COMIECO, COREPLA, COREVE, RICREA e RILEGNO.
In Italia la Settimana è promossa da un Comitato promotore nazionale composto da CNI Unesco (come invitato permanente), Ministero dell'Ambiente, ANCI, Città Metropolitana di Torino, Città Metropolitana di Roma Capitale, Legambiente, AICA e Utilitalia.
Molte le utility che partecipano alla Serr, con iniziative specifiche e innovative che integrano le azioni quotidianamente svolte nei territori di appartenenza, a partire dall’impegno sull’educazione ambientale sostenibile.
Utilitalia è impegnata direttamente nella promozione di una delle 4.419. Ha infatti realizzato una guida alle buone pratiche per ridurre impatto ambientale, consumi e costi durante il lavoro d’ufficio. Si tratta di un documento snello il cui obiettivo è sensibilizzare i propri dipendenti alla riduzione dei consumi, alla riduzione dei rifiuti e alla loro corretta differenziazione. Il documento affronta le tematiche relative al consumo di carta, alla produzione e al corretto conferimento dei rifiuti, al risparmio energetico e al risparmio idrico. Per ogni tema, una breve introduzione spiega le ragioni e i vantaggi di un consumo responsabile, insieme all’importanza del contributo di ciascuno. Una seconda parte illustra poi una serie di semplici consigli pratici per ridurre consumi e rifiuti. Il documento (come azione della SERR) sarà presentato dalla dirigenza ai dipendenti, con l’obiettivo di illustrarne i contenuti e invitare tutti alla partecipazione e alla diffusione delle buone pratiche anche in contesti diversi dal lavoro d’ufficio.
Per informazioni: European Week for Waste Reduction .


Altre notizie su Quindici.