news

12/07/2016 (Ansa) - Ttip: Guardian, in bozza ostacoli a politiche per il clima

L'ultima bozza del Trattato di libero scambio Usa-Ue (Ttip), in discussione a Bruxelles, potrebbe allentare le prescrizioni alle aziende perché raggiungano l'efficienza energetica e potrebbe rendere più difficile l'imposizione di tariffe sulle fonti di energia fossili, che incentivano le rinnovabili. Lo scrive il quotidiano britannico Guardian, che afferma di aver ottenuto copia della bozza. Nel documento si legge che le due parti, Usa e Ue, si impegnano ad "alimentare l'auto-regolamentazione dei requisiti di efficienza energetica per beni per i quali una tale auto-regolamentazione è probabile che consegua gli obiettivi politici più rapidamente o in un modo meno costoso rispetto ai requisiti obbligatori". Secondo gli ecologisti, eliminare gli obblighi di legge per le aziende finirebbe per permettere loro di allentare gli sforzi per l'efficienza energetica. Per il portavoce dell'Ufficio ambientale europeo, Jack Hunter, "gli standard energetici legalmente vincolanti hanno fatto meraviglie per abbassare le bollette per case ed uffici. Gli accordi volontari hanno un ruolo, ma se diventassero la norma, danneggerebbero seriamente la nostra lotta contro il cambiamento climatico". Un altro passaggio della bozza impone che gli operatori di reti energetiche garantiscano l'accesso a gas ed elettricità "in termini commerciali che siano ragionevoli, trasparenti e non discriminatori, inclusi quelli fra i tipi di energia". Secondo europarlamentari ambientalisti, questo permetterebbe di bloccare l'imposizione di tariffe che favoriscano le energie pulite. Per l'eurodeputato verde Claude Turmes, "queste proposte sono del tutto inaccettabili. Saboterebbero la capacità dei legislatori dell'Unione di privilegiare le rinnovabili e l'efficienza energetica rispetto ai combustibili fossili". "L'industria non è il soggetto giusto per combattere contro il cambiamento climatico", aggiunge l'avvocato della ong ambientalista ClientEarth, Laurens Ankersmith. (ANSA).