news

18/02/2017 (Staffetta online) - Assoelettrica-Utilitalia, al via il gemellaggio

Prosegue l'attività di aggregazione nel mondo associativo del settore elettrico. Dopo l'accordo con assoRinnovabili, che potrebbe portare in primavera alla fusione, Assoelettrica si allea con Utilitalia, promuovendo un gemellaggio che sarà suggellato mercoledì a Milano nell'ambito della manifestazione Top Utility. Lo scopo, si legge nel protocollo che sarà oggetto della firma, è di consolidare il rapporto di collaborazione avviato, attraverso la realizzazione congiunta di attività mirate a sostenere lo sviluppo nel settore dell'energia elettrica a livello nazionale e sovranazionale e valorizzare il rispettivo patrimonio informativo; ed elaborare e presentare nelle sedi opportune posizioni condivise su tematiche di comune interesse. Il gemellaggio sarà attuato attraverso l'istituzione di un Comitato di Indirizzo, composto fino a 6 membri pariteticamente designati da ciascuna delle parti, che dovrà individuare le specifiche tematiche di interesse e indirizzare le attività di coordinamento.
Le aree di intervento sono in particolare: integrazione dei mercati energetici Ue, sviluppo del mercato elettrico retail; elettrificazione dei consumi ed efficienza energetica; innovazione e sviluppo delle infrastrutture e delle reti. Sui temi individuati dal Comitato dovrà esserci un confronto per ricercare una posizione condivisa, tramite la partecipazione alle riunioni dei rispettivi organi associativi, comitati, gruppi di lavoro o attraverso la costituzione di tavoli ad hoc. Tra gli obiettivi del gemellaggio anche lo sviluppo e il consolidamento dell'attività congiunta in materia di contrattazione collettiva e politiche del lavoro, l'organizzazione congiunta di eventi e iniziative di comunicazione, la collaborazione per lo sviluppo del Comitato Europa e per la produzione e circolazione comune dei dati e delle informazioni sul settore, il supporto alla regolazione per gli associati anche attraverso l'elaborazione di analisi, studi e approfondimenti su temi di specifico interesse.
Il Protocollo ha una durata di due anni, con rinnovo automatico rinnovato per i successivi 12 mesi, salvo recesso di una delle parti.