news

14/02/2017 (Ansa) - Elettricità:Bortoni,da nuove tariffe risparmi 5,7 mln utenze

Il superamento delle tariffe elettriche progressive (in sostanza, più si consuma e più si paga), che verrà completato entro inizio 2018, porterà a riduzioni di spesa "anche significative", per circa 5 milioni di utenze domestiche. Lo ha ricordato il presidente dell'Autorità per l'Energia, Guido Bortoni, illustrando alla Commissione Attività produttive della Camera gli effetti della riforma approvata a fine 2015. A questi 5 milioni di famiglie, che hanno consumi medi e alti, maggiori di 2.700 kWh l'anno, si aggiungono 0,7 milioni di utenze appartenenti a un altro gruppo (per esempio forniture in abitazioni che non risultano coincidenti con la residenza anagrafica ma caratterizzate da prelievi annui paragonabili con quelli tipici di un residente). A pagare di meno, quindi, alla fine saranno in 5,7 milioni. Una sostanziale invarianza di spesa o leggeri rincari sono poi previsti per i 5,5 milioni di utenze caratterizzate da consumi medi. A pagare di più, invece, saranno coloro che hanno consumi bassi (circa 12,5 milioni di utenze), tuttavia, avverte Bortoni, questi utenti non vanno confusi "con i cittadini a basso reddito". Si tratta invece, come noto, spesso di single che consumano poco e che, con il regime che si sta ormai esaurendo, in proporzione pagano meno di una famiglia numerosa con consumi alti. Infine a pagare di più saranno anche le seconde case, caratterizzate anch'esse da consumi molto bassi.