news

13/05/2016 (Radiocor) - Biowaste: filiera da 2,5 miliardi di euro entro il 2020

(Il Sole 24 Ore Plus) - Milano, 13 mag - La filiera del biowaste, i rifiuti organici, potrebbe portare a un beneficio netto di 2,5 miliardi di euro entro il 2020 con le sole attivita' di compostaggio e digestione. E' la stima fornita dal Consorzio italiano compostatori (Cic) a seguito dell'assemblea annuale dei soci che si e' svolta ieri a Firenze. La filiera di raccolta e trattamento dei rifiuti e' gia' valsa nel 2014 un giro d'affari da 1,6 miliardi di euro, per un totale di circa 12mila addetti e 6 milioni di tonnellate di rifiuti gestiti. Entro il 2020, a quanto prevede il Cic, si potrebbe registrare un aumento di 300 milioni di euro nel volume d'affari e di 5mila unita' nel totale degli occupati, grazie soprattutto alla spinta degli investimenti in Ricerca&Sviluppo. Il beneficio complessivo di 2,5 miliardi di euro sarebbe poi raggiunto con l'indotto generato a margine del settore. Ulteriori 1,3 miliardi di euro, sempre secondo il Cic, potrebbero arrivare infine dalle ricadute economiche e occupazionali della filiera del biometano.