AREA COMUNICAZIONE

Rassegna stampa

in collaborazione con P. Review

Consulta la rassegna
14/02/2020 - Italia Oggi
Al posto del Durc fiscale basta una casellina

Leggere ben 35 pagine della circolare n. 1/E/2020 dell' Agenzia delle entrate per chiarire, solo in parte, quanto sia estremamente difficile gestire e governare un principio lodevole (evitare l' evasione sulle ritenute fiscali negli appalti) è sconfortante. Pensare di istituire una catena di controllo, con dati che devono essere comunicati da una impresa all' altra per arrivare fino al committente principale riferiti ai dipendenti impiegati nei vari cantieri fino a entrare nel merito sulla corretta applicazione dei livelli retributivi delle persone impiegate nei vari appalti e subappalti è compito impossibile, ingestibile, dai costi spropositati e che non può indurre il committente di un lavoro (e il commercialista o il professionista che lo assiste) a trasformarsi anche in un controllore quando per questo ci sono enti e funzionari a ciò preposti e ben preparati. Per questo motivo il sistema deve essere semplificato. Ecco come. Oggi, ogni datore di lavoro deve trasmettere mensilmente all' Inps il modello Uniemens nel quale sono esposti tutti i contributi riferiti ad ogni dipendente, permettendo in questo modo all' ente di previdenza di eseguire i monitoraggi in tempo reale per individuare inadempimenti e per rilasciare il Durc. Basta prevedere un campo aggiuntivo (uno solo) nel quale esporre il dato fiscale, la ritenuta fiscale trattenuta ogni mese. L' Inps dovrà poi «girare» questo semplice dato fiscale all' Agenzia delle entrate che avrà il compito di verificare se quanto trasmesso dal datore di lavoro per il tramite dell' Inps corrisponda al dato versato con il modello F24 telematico. In questo modo si eviteranno inutili complicazioni e non saranno le imprese ed i professionisti a dover subire le conseguenze riconducibili ad adempimenti che mi limito definire «farraginosi». Per di più si riuscirà ad avere un controllo mirato su «tutti» i datori di lavoro senza alcuna distinzione. E la temuta evasione sarà debellata con una semplice casella senza onere alcuno. Stefano Ficarelli, Presidente Odcec - Mantova © Riproduzione riservata.