AREA COMUNICAZIONE

Rassegna stampa

in collaborazione con P. Review

Consulta la rassegna
09/10/2019 - La Tribuna di Treviso
Sportello unico Contarina-Ats «Nozze a servizio dei cittadini»

l' esperimento
A Pederobba le pratiche delle due società si potranno fare nella stessa sede Nuovi progetti nel capoluogo per le fognature a S.Antonino e S.Maria del Rovere
treviso. Lo sportello multiservizio di Pederobba come primo segno tangibile di condivisione. E, forse, come primo vagito di una futura società unica. Il riferimento è all' accordo di partnership sottoscritto ieri fra Alto Trevigiano Servizi (Ats) e Contarina, società pubbliche che in provincia condividono già 36 Comuni. Un' alleanza fra servizio idrico e smaltimento rifiuti che propizia l' esperimento nel Comune della Pedemontana e, in prospettiva, potrebbe permettere l' introduzione di altri "sportelli unici" nei Comuni più piccoli, favorendo fatturazioni e campagne informative unificate. Senza contare, sul piano pratico, la distribuzione dei sacchetti Contarina nelle sedi Ats. salto nel futuro«Il servizio pubblico integrato è il futuro», riassume Fabio Vettori, presidente Alto Trevigiano Servizi. Ma i progetti in cantiere sono anche altri. E la stessa Ats, a margine, anticipa la realizzazione di tre interventi fognari di un certo rilievo in sinergia con Ca' Sugana: i lavori inizieranno nel 2020, interessando centro storico e periferia. Nel primo caso, verrà realizzato un "collettore" che consentirà di trasferire gli scarichi fognari dal centro al depuratore di Sant' Antonino, bypassando il Sile. Quanto ai lavori al di fuori delle mura, s' interverrà nel quartiere di Santa Maria del Rovere. La nuova struttura di Pederobba rappresenta il primo esempio in provincia di sportello multiservizio dedicato al settore ambiente: 200 metri quadrati, servirà un bacino di 22.359 cittadini. «Abbiamo scelto Pederobba, anche perché finora zona scoperta», spiega Pierpaolo Florian, Ad Ats, «Questo sportello rappresenta un punto di partenza: in base ai riscontri che avremo, si valuteranno le mosse future». Fra le opportunità individuate, è in via di sviluppo la creazione di una banca dati condivisa: resta da superare qualche scoglio giuridico-burocratico legato alla sfera della privacy dei clienti. Una volta reso possibile, l' incrocio dei dati servirà anche a mettere la lente d' ingrandimento sulle morosità. Allo studio c' è anche la realizzazione di un' unica App per gli smartphone.i vantaggi«L' obiettivo è agevolare il più possibile i cittadini», rimarca Sergio Baldin, presidente Contarina. L' accordo avrà la durata di due anni, ma sarà rinnovabile. Compatibilmente con gli spazi fisici, si cercherà di capire dove replicare eventualmente l' esperimento di Pederobba. Di sicuro, non a Treviso: troppo piccolo lo stabile di Ats per pensare di condividerlo con Contarina. La nuova stagione nel segno della cooperazione gode di altri precedenti fuori provincia: è il caso, per esempio, dello sportello multiservizi inaugurato di recente a Gaggio di Marcon. Un' operazione che ha permesso di far coesistere in un unico ufficio Ascopiave Energie, Ascotrade, Piave Servizi e Veritas. In pratica, uno stesso sportello per gestire e attivare i contratti per la fornitura di luce e gas. -- Mattia Toffoletto.