AREA COMUNICAZIONE

Rassegna stampa

in collaborazione con P. Review

Torna alla rassegna
12/07/2018 - La Prealpina
Agesp si regala la nuova casa

Dopo l' estate s' inaugura la sede del settore Energia. Restaurata la vecchia Finanza
L' edificio è stato da poco spacchettato, mostrando alle persone di passaggio su via Alberto Da Giussano (appena dopo il maxi-posteggio della piscina Manara) tutto il fascino ritrovato dell' antica villa che fu tanti anni fa anche la sede della caserma della guardia di finanza. Se poi si va sul fronte posteriore della costruzione, spunta una facciata ancor più bella (peraltro diversa dalla prima, perché in origine le due abitazioni erano divise e differenti). Ebbene lì dentro, dopo l' estate - al massimo per ottobre - prenderà posto l' intero quartier generale di Agesp Energia, vera cassaforte della galassia partecipate a Busto. E l' intera Agesp celebrerà in quel momento, con il regalo più atteso, il proprio settantesimo compleanno. Si tratta di un impegno edilizio che va avanti da parecchi anni, dato che la scelta di mettere mano a quella proprietà pubblica ormai abbandonata e in preda al degrado venne alla precedente presidente, Giuseppina Basalari. Ora che la partita è in mano al nuovo amministratore delegato Silvia Gatti, il traguardo si sta avvicinando, con l' esterno di fatto completato e l' interno da rifinire. Una volta chiuso il cantiere, sarà l' ora del taglio del nastro e delle buone notizie. Innanzitutto sarà l' occasione per mettere assieme le tre anime dell' azienda, oggi sparpagliate per la città: ci sono gli uffici amministrarivi e commerciali nel complesso di via Marco Polo, l' indirizzo per il pubblico allo sportello di via Magenta e accanto tutta l' area di back office. «Presto tutti i settori - afferma Gatti - si troveranno finalmente all' interno della medesima struttura, con spazi più confortevoli a disposizione degli utenti e dei lavoratori». Non solo: «Lì verrà posizionato anche lo sportello di Alfa per il settore idrico», completando quindi la gamma di utenze già composta da gas, teleriscaldamento ed elettricità. Oltretutto i vertici di Agesp sono certi che «l' ubicazione in pieno centro, accanto ai Molini Marzoli e con un servizio di mezzi pubblici e di posteggi, sarà a vantaggio della cittadinanza». Oltretutto, con questo poderoso intervento, «si è valorizzato il patrimonio immobiliare del Comune, proprietario dell' ora bellissimo immobile. Ho ereditato questo progetto dal precedente amministratore, che ringrazio insieme al direttore generale Gianfranco Carraro e alla referente Paola Galeazzi, senza dimenticare il responsabile dei lavori Salvatore Scianna». Appena finiranno i lavori edili, ci sarà pure una chicca: «Abbiamo previsto anche l' installazione di dispositivi illuminati che, giocando con la luce, possano ricordare a tutti i cittadini che la nostra azienda vende anche l' elettricità». E la presidente ha già pronto lo slogan: «Agesp Energia Illumina Busto».