AREA COMUNICAZIONE

Rassegna stampa

in collaborazione con P. Review

Consulta la rassegna
14/08/2019 - Il Resto del Carlino (ed. Macerata)
Scalmati guiderà l' Astea, Camilletti l' Ircer

Ecco tutte le nomine, il sindaco: «Avanti sulla strada di continuità e rinnovamento»
di ASTERIO TUBALDI POCHE NOVITÀ rispetto a quanto già sussurrato durante la campagna elettorale nelle decisioni del sindaco di Recanati, Antonio Bravi, nella scelta dei suoi rappresentanti di fiducia in seno alle società, che fanno capo al gruppo Astea di Osimo, di cui Recanati è socio, e alla Fondazione Ircer che in città gestisce i servizi residenziali per anziani fra cui molti non autosufficienti. Con una serie di decreti ieri il primo cittadino ha concluso il puzzle e rese note le nomine. All' Astea, dove a seguito delle dimissioni di Attilio Severini (quota Pd) era vacante il posto di presidente, è stato nominato Massimo Scalmati che all' ultima campagna elettorale si era presentato nella lista «Vivere Recanati Fiordomo», confermando, quindi, le voci che davano per certa la sua designazione alla guida della multiutility che ricoprirà per diversi mesi sino alla scadenza naturale del mandato. Scalmati sarebbe dovuto entrare in Consiglio comunale ma si era dimesso e al suo posto è subentrata Carlotta Guzzini, già consigliere nella precedente legislatura a guida Fiordomo. A Recanati spetta anche la presidenza della Dea, la società che gestisce la rete elettrica, e su quella poltrona siederà Fiorella Moroni mentre nel comitato di vigilanza entrerà a farne parte Massimo Belelli, altro consigliere comunale dimessosi prima dell' insediamento del nuovo Consiglio. Confermata la nomina come presidente a Centro Marche Acqua di Giacomo Galassi che sarà affiancato da Giorgio Lorenzetti, anche lui dimissionario da consigliere comunale, a riprova che già queste nomine erano già tutte preventivate e che rientravano fra gli accordi all' interno della maggioranza. Infine, gli Ircer, dove non vengono riconfermati né Alfredo Moretti, attuale presidente, né i consiglieri Cristiana Giovagnola, Elisabetta Leonardi e Amedeo Giorgetti. LA CARICA di presidente sarà assunta da Giacomo Camilletti e nel cda, insieme ai confermati Giancarlo Biagioli, Giuseppe Casali e Andrea Sileoni, entreranno Cristina Cantarini, Lucia Gigli, Mirko Giulianelli, Federico Guazzaroni e Cristina Brunelli. «Qualche conferma e molte novità - commenta il sindaco Bravi - a dimostrazione della volontà, già molte volte espressa in passato, di voler proseguire allo stesso tempo sulla strada della continuità e del rinnovamento. Si tratta di un gruppo di persone che mettono a disposizione della collettività le loro competenze e le loro esperienze umane e professionali alle quali mi sento di esprimere un grande augurio di buon lavoro. Un sincero ringraziamento per l' attività svolta va rivolto invece agli amministratori uscenti che hanno ricoperto il loro ruolo con dedizione e impegno». Asterio Tubaldi.