AREA COMUNICAZIONE

Rassegna stampa

in collaborazione con P. Review

Consulta la rassegna
12/11/2019 - L'Eco di Bergamo
ABenergie e Cr Technology System «Prove» di Borsa per crescere

Due nuovi ingressi bergamaschi nel programma Elite di Borsa Italiana. Si tratta della Cr Technology System e ABenergie che hanno debuttato ieri accompagnata da Confindustria Bergamo. ABenergie, società fornitrice di energia elettrica rinnovabile e gas naturale, ha oggi 220 dipendenti in tutta Italia, un giro d' affari intorno agli 80 milioni e fornisce energia a oltre 70 mila clienti in tutto il territorio nazionale. «Il nostro ingresso nel network di Elite rappresenta «Un' opportunità strategica per ampliare i nostri orizzonti attraverso l' accesso a nuove risorse e per confrontarci con il mercato» il commentato del presidente, Alessandro Bertacchi. Si occupa, invece, di impianti e infrastrutture per l' energia, la Cr Technology System. Fondata nel 1985, la società con base a Roma e sede operativa a Treviglio è attiva nel settore della costruzione di apparecchiature per la produzione, trasformazione, distribuzione dell' energia elettrica, nella progettazione e realizzazione di reti di alta tensione e nella commercializzazione di materiale elettrico, con importanti clienti internazionali. «Stiamo studiando un piano di strategia e di crescita aziendale anche tramite acquisizioni - spiega il direttore generale Riccardo Rovelli - .Elite l' abbiamo valutata come opportunità di formazione nonché per l' accesso alla finanza per la crescita con strumenti non necessariamente legati alle banche». «A Bergamo non mancano aziende eccellenti e con importanti progetti di crescita, anche nel target delle piccole e medie imprese» sottolinea Aniello Aliberti, presidente della Piccola Industria con delega al Credito. «Molte delle aziende di Bergamo, oggi in Elite sono passate dal nostro desk: alcune di queste stanno già sperimentando operazioni straordinarie, emissione di bond e valutando anche eventuali quotazioni all' Aim. La finanza d' impresa sta cambiando e il progetto Elite in questo passaggio può essere un valido supporto».