AREA COMUNICAZIONE

Rassegna stampa

in collaborazione con P. Review

Consulta la rassegna
11/09/2019 - Il Giorno (ed. Milano)
Partecipate, l' affondo di Colombo

Il Comitato per la legalità a Sala: preoccupati per la gestione delle Spa
di MASSIMILIANO MINGOIA - MILANO - UNA SERIE di critiche al Comune sulla gestione delle società partecipate, sull' assenza di un archivio informatico degli immobili comunali e sulla mancanza di trasparenza della direzione Audit. Ma anche un paio di consigli alla Giunta sul tema dell' ambiente. Il primo: «Sarebbe auspicabile che si realizzi, nel rispetto delle esigenze commerciali, un ampliamento significativo dell' uso delle pedonalizzazioni come strumento di disegno della città». Il secondo: «Sembra necessario definire puntualmente la regolamentazione dell' uso dei monopattini elettrici». Non solo. C' è anche sollecitazione di rilanciare il centro sportivo Saini anche in vista delle Olimpiadi invernali del 2026. La quarta relazione del Comitato per la legalità, la trasparenza e l' efficienza amministrativa del Comune presieduto dall' ex pm di Mani Pulite Gherardo Colombo contiene alcune sferzate rivolte all' amministrazione capeggiata dal sindaco Giuseppe Sala, ma anche un paio di elogi sulle iniziative intraprese da Palazzo Marino sul fronte del Piano quartieri e dell' ambiente nei primi sei mesi del 2019, il periodo a cui si riferisce la relazione. VEDIAMO nel dettaglio. In tema di società partecipate, il Comitato esprime «la propria preoccupazione per l' attuale gestione delle società in house, evidenziando come un controllo insufficiente da parte del Comune possa comportare conseguenze pregiudizievoli in capo al medesimo e alle figure di vertice dello stesso». Sugli immobili comunali, invece, l' organismo presieduto da Colombo rimarca «la mancata adozione del sistema Sap, che dovrebbe consentire l' innovato strumento operativo in uso alla Direzione Patrimonio immobiliare per quel che concerne la realizzazione dell' importante archivio digitale» di cui il Comune di Milano è ancora sprovvisto. Sempre sul fronte degli immobili, il Comitato ribadisce la necessità di creare uno Statuto per regolare la gestione degli spazi nella Galleria Vittorio Emanuele, Statuto che non è stato ancora preparato, mentre per quanto riguarda il Saini auspica «iniziative importanti», perché il centro «per dimensioni rappresenta un unicum a Milano» e «potrebbe avere una sua specifica funzione anche in occasione dei prossimi impegni sportivi», cioè i Giochi del 2026. IL COMITATO di Colombo, infine, è convinto che la recente revisione della struttura comunale e la creazione della nuova unità organizzativa «Officina urbana» possano velocizzare l' attuazione del Piano Quartieri.