AREA COMUNICAZIONE

Rassegna stampa

in collaborazione con P. Review

Consulta la rassegna
14/08/2019 - La Stampa (ed. Biella)
Riscaldamento Si amplia la rete tra viale Macallé e via Galimberti

cantieri
Avanti tutta con il progetto del teleriscaldamento in città. In questi giorni gli operai della Engie Italia che gestisce il servizio, sono al lavoro nel tratto che va da viale Macallé a via Galimberti, per una serie di ampliamenti, mentre entro ottobre i tubi arriveranno anche nei quartieri San Francesco e San Paolo. Poco meno di 250 gli immobili collegati alla rete tra residenziali, pubblici e commerciali. Nel dettaglio sono 27 le utenze comunali già allacciate agli oltre 20 chilometri di rete, mentre sono circa 17 mila i biellesi che ad oggi hanno aderito al servizio. In questi giorni il sindaco Claudio Corradino e l' assessore ai Lavori pubblici e all' Ambiente Davide Zappalà hanno incontrato i vertici di Engie ed effettuato una visita nella centrale di via Ambrosetti. Presente anche Matthieu Bonvoisin, direttore della Business line Infranergy di Engie Italia. «Sono soddisfatto dello sviluppo che vi è stato fino ad ora del teleriscaldamento - commenta Zappalà -, grazie al quale ogni anno viene evitata in città l' emissione del 25% di Co2 rispetto ai sistemi energetici tradizionali. Un impatto estremamente positivo sull' ambiente, come se fossero stati piantati 220.000 alberi o circolassero 2000 autovetture in meno». Attento sul tema anche il sindaco Claudio Corradino: «I sistemi di teleriscaldamento sono una valida soluzione alternativa sulla quale prestiamo e presteremo grande attenzione. Engie è una realtà rispettosa dell' ambiente ed era doveroso un confronto e un aggiornamento dei programmi dopo la convenzione stipulata nel 2008». - c BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI.