AREA COMUNICAZIONE

Rassegna stampa

in collaborazione con P. Review

Consulta la rassegna
17/10/2020 - LA NUOVA FERRARA
In consiglio i primi numeri sulla cessione di Soenergy

ARGENTA
La seduta forse fissata mercoledì sera alla presenza dei vertici di Sinergas Si parla di operazione da 51 milioni di euro, compreso il 15% di Aim (Vicenza)
ARGENTA L' operazione è stata dunque portata a termine e sono arrivate garanzie importante per il territorio, sia relativamente al mantenimento della sede di Argenta, che sul fronte dei posti di lavoro. Ma è chiaro che la cessione di Soenergy (il ramo d' azienda per la fornitura di energia elettrica e gas naturale di Soelia, partecipata al 100% del Comune di Argenta, operativa dal 2003) a Sinergas, società del gruppo Aimag farà discutere ancora lungo, anche e non solo nelle sedi istituzionali.il consiglioIntanto, proprio a proposito delle sedi istituzionali, ieri sera era in programma la conferenza dei capigruppo per fissare la data del prossimo consiglio comunale. L' intenzione sarebbe quella di effettuarlo già mercoledì, dunque non con i tempi previsti dalla legge per poter accedere agli atti. «Ma lo scopo - spiega il sindaco Andrea Baldini -, è proprio quello di incontrarci il prima possibile per rendere noti tutti i dettagli dell' operazione, importante per il nostro territorio». Il primo cittadino non va oltre, proprio perché vuole lasciare i propri commenti sulla vicenda in un' occasione pubblica, tantopiù che mercoledì in sala consigliare ad Argenta sono attesi Enrico Baraldi, presidente di Sinergas, e l' argentano Mirko Dal Pozzo, che dopo aver dato il via giovanissimo a Soelia stessa, ora nella veste di direttore generale Sinergas torna di fatto "a casa".chiarimentiMa a precedere la capigruppo, sempre ieri, nel pomeriggio, era previsto già da tempi non sospetti un incontro del cosiddetto comitato governance, in pratica legato alla Commissione consiliare bilancio presieduta da Gabriella Azzalli (Ar). Un incontro che necessariamente doveva consentire di avere informazioni in più, considerando la volontà delle forze politiche di opposizione argentane di non interferire durante la cessione di Soenergy, operazione molto importante per il territorio, in primis proprio sul piano dell' occupazione e del mantenimento della sede primaria ad Argenta.Al momento certezze sul costo dell' operazione non ve ne sono, ma si parla di una cessione pagata 51 milioni di euro, una parte va però liquidata ad Aim, partecipata del Comune di Vicenza in quota per il 15% in Soenergy. E poi la liquidità servirà a pagare il passivo maturato in questi anni dalle partecipate del Comune di Argenta. Insomma, se ne parlerà a lungo. --d.b.© RIPRODUZIONE RISERVATA.

D.B.