AREA COMUNICAZIONE

Rassegna stampa

in collaborazione con P. Review

Consulta la rassegna
11/02/2019 - Il Piccolo (ed. Gorizia)
Gorizia entra nel futuro grazie al mobile mapping di AcegasApsAmga

smart city
Per le strade della città si sta aggirando una Citroen dalle sembianze futuristiche che sta effettuando il rilievo cinematico delle strade
Il set di "Ritorno al futuro 4"? Niente di tutto questo. Se qualcuno si è imbattuto in una Citroen Picasso dalle sembianze futuristiche per le strade di Gorizia, non è la google car e nemmeno un film. Si tratta, infatti, del mobile mapping di tutta la città ad opera di AcegasApsAmga e Gemmlab Geolander. L' innovativo mezzo sta, infatti, effettuando il rilievo cinematico delle strade del capoluogo isontino: in parole più semplici, attraverso sensori e telecamere di ultima generazione, cattura immagini e dettagli a livello centimetrico. In particolare un laser scanner identifica i singoli manufatti di proprietà di AcegasApsAmga geolocalizzandoli e restituendo dati, immagini e informazioni raccolte direttamente sul software, evitando così l' inserimento manuale, più suscettibile di errori e con tempistiche molto più lunghe e dilatate. Tutto ciò è reso possibile grazie alle telecamere e ai misuratori di cui è dotato il mezzo che "dialogano" con un sistema satellitare estremamente preciso. L' acquisizione di queste informazioni permetteranno alla multiutility di realizzare un servizio ancora più efficace, puntuale e efficiente. Inoltre, i dati rilevati potranno risultare utili in un futuro anche come strumento per la smart city. Gorizia, infatti, è entrata a far parte nel 2018 delle città in cui l' Internet of Things, o internet delle cose, è già realtà grazie ad AcegasApsAmga con l' installazione della rete LoRaWan in città.Nel corso del 2017 AcegasApsAmga, insieme al partner tecnologico Acantho, ha installato e attivato a Gorizia due nuove reti radio da 169 mhz e 868 mhz (quest' ultima meglio nota come LoRaWan), rendendo così Gorizia la prima smart city della regione, e una delle poche in Italia.Le due reti, con particolare riferimento alla LoRaWan, coprono infatti l' intera città e nascono con lo scopo di supportare servizi che necessitano di una frequenza libera per trasmettere informazioni via etere. Si tratta di una tecnologia che permette una quantità di applicazioni vicine all' infinito: ad esempio installando in un parcheggio dei sensori che dialogano con la rete, è possibile ottenere una mappa completa dei posti auto disponibili da inviare agli automobilisti direttamente via smartphone. Le reti, di proprietà di AcegasApsAmga, sono condivise con il Comune di Gorizia, ma, essendo aperte, possono essere rese disponibili a chi voglia usufruirne per sviluppare la propria tecnologia, incrementando in questo modo i servizi smart della città. Le nuove reti costituiscono un' infrastruttura in grado di supportare i nuovi servizi realizzati, come i contatori smart, integrando gli strumenti già presenti in città, quali videosorveglianza o wifi, ma offrono inoltre la possibilità di future innovazioni per tutta la città. Una rete LoRa infatti si costituisce fondamentalmente di sensori, gateway e server: i sensori in particolare, date le loro ridotte dimensioni, possono essere installati ovunque e sono il nodo fondamentale per lo sviluppo di servizi smart. Questa tecnologia permette infatti molteplici applicazioni dalla trasmissione dei dati di un contatore alla rilevazione dei posti liberi in un parcheggio, piuttosto che il monitoraggio della maturazione degli ortaggi, se applicato in ambito agricolo, o della salute del proprio animale domestico, in ambito veterinario. --Fra.Fa. BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI.