AREA COMUNICAZIONE

Rassegna stampa

in collaborazione con P. Review

Consulta la rassegna
12/06/2019 - Il Secolo XIX
Impianti per i rifiuti Entro un mese la scelta di Amiu

Impianti di trattamento dei rifiuti al centro del convegno organizzato ieri da Amiu ma ancora nessuna certezza sugli impianti che l' azienda dovrebbe realizzare a Scarpino per separare frazione secca e umida dei rifiuti. «È vero che siamo in ritardo rispetto a quanto avevamo annunciato, ma entro tre o quattro settimane al massimo potremo dire qualcosa di più» ha dichiarato il presidente di Amiu Ivan Strozzi, a margine del convegno "Rifiuti zero=Cento impianti di trattamento", che si è svolto al palazzo della Meridiana, con esperti e ed esponenti nazionali delle aziende di settore, che hanno messo l' accento sulla la carenza impiantistica in Italia e sulle difficoltà della normativa. Nessun tabù neanche sugli inceneritori: «In alcune realtà gli inceneritori servono ma - ha precisato Strozzi - ogni cosa va fatta a suo tempo e comunque non servono a Genova e in Liguria», dove per altro non sono previsti dal piano regionale dei rifiuti. A Genova dovrebbe essere realizzato, invece, entro il 2021, un sistema per il trattamento meccanico biologico dei rifiuti da portare in discarica, ma le decisioni tardano. «Stiamo lavorando anche su questo» ha assicurato il direttore generale Ivan Strozzi, presidente Amiu di Amiu, Tiziana Merlino. «Io credo che Amiu debba avere una ruolo nella realizzazione di questi impianti» ha sottolineato Strozzi. L' incertezza, però, preoccupa i lavoratori: «Non è chiaro se ci sia davvero la volontà di costruire gli impianti previsti, né chi sosterrà gli investimenti necessari e tanto meno che ne avrà la gestione» ha denunciato Gianluca Marchiani, segretario di Fp Cgil di Genova, sottolineando che «per noi Amiu deve avere un ruolo centrale nella proprietà e gestione». Al convegno i rappresentanti di Utilitalia, Fise Asso ambiente e Uncircular hanno ribadito anche «l' insoddisfazione delle imprese e delle associazioni di categoria sull' emendamento in corso di approvazione con lo Sblocca Cantieri sul cosiddetto "end of waste"» sul riciclo, chiedendone la modifica. - A. COL.