AREA COMUNICAZIONE

Rassegna stampa

in collaborazione con P. Review

Consulta la rassegna
12/07/2019 - Il Resto del Carlino (ed. Reggio Emilia)
«Compenso troppo alto per l' amministratore di Iren»

SCANDIANO L' EX SINDACO MAMMI TORNA SULLO STIPENDIO DELL' AD DELLA MULTIUTILITY: «SERVE COERENZA»
- SCANDIANO - «RETRIBUZIONE di 726.000 euro! Troppo elevato il compenso dell' amministratore delegato dell' Iren». Questo, in sintesi, il lapidario parere dell' ex sindaco di Scandiano. A denunciare una retribuzione ritenuta eccessiva è ancora una volta Alessio Mammi che, in un post pubblicato via social non ha risparmiato critiche e contrarietà a quando era stato deliberato durante l' ultima assemblea dei soci Iren che si era tenuta il 22 maggio. Ora, in occasione della pubblicazione del verbale di quell' incontro, Mammi torna pungente su tale decisione. «Come già comunicato- scrive l' ex sindaco di Scandiano- ho votato contro la «Relazione sulle remunerazioni 2018» nella quale si evince un riconoscimento di 726.000 euro per l' Amministratore delegato (formato da retribuzione fissa, variabile e bonus annuali vari. Lo avevo già fatto almeno altre due volte negli anni precedenti perché veniva superato il tetto che i sindaci reggiani avevano chiesto quando fu nominato». Ed ecco Mammi spingere sull' acceleratore della critica. «Non sono stato mosso - spiega l' ex sindaco - da populismo e nemmeno da pauperismo ma da coerenza. Come già avuto modo di dire tante volte, almeno per le società pubbliche o a controllo pubblico, secondo me deve valere la regola del grande imprenditore Adriano Olivetti. «Nessun dirigente, nemmeno il più alto in grado, può guadagnare più di dieci volte il salario minimo». I voti contrari di Mammi, e di altri soci, non sono stati sufficienti per contrastare tale provvedimento che, come è noto, era stato comunque approvato a maggioranza. a.c.