AREA COMUNICAZIONE

Rassegna stampa

in collaborazione con P. Review

Consulta la rassegna
01/08/2020 - LA PROVINCIA PAVESE
Asm e le bollette prescritte persi 150mila euro d' incassi

il caso di "vendita e servizi"
Il neo presidente Todeschini denuncia: «Ci sono vogheresi che hanno avuto luce e gas gratuiti». Dal 2015 al 2020 conti non pagati per quasi 10 milioni
VOGHERA«Molti crediti di Asm Vendita e Servizi sono andati in prescrizione: di fatto la società ha fornito a gratis luce e gas ai propri clienti». Si ammutolisce il consiglio comunale di Voghera dopo la dichiarazione dell' amministratore delegato di Asm Vendita e Servizi, Delio Todeschini, che nel rispondere ad una interpellanza presentata da tre consiglieri di Forza Italia - Simone Algeri, Massimo Maiola e Aurelio Torriani, ormai in rotta di collisione contro il sindaco e l' amministrazione in vista delle elezioni - ha tracciato un bilancio della società di via Gramsci che è peggiore rispetto a quello che ci si poteva aspettare.Numeri preoccupantiLe nude cifre raccontano di una gestione di Asm Vendita e Servizi tutta da verificare. Dal 2015 al 2018, secondo quanto emerge dagli uffici Asm - ci sono stati 7 milioni di bollette non pagate, però con «indice pari a zero». Ovvero, il cda dell' azienda aveva dato disposizione che a tutti i debitori (più di un centinaio pare, alcuni importanti, con arretrati di migliaia di euro) fosse inviato l' avviso di pagamento con raccomandata e ricevuta di ritorno. Procedura che blocca la prescrizione (dal 2019 fissata a 2 anni, precedentemente a 5 anni). Secondo quanto emerso dalle verifiche svolte in queste settimane da Asm, dal 2018 al 2020 il nuovo cda (presieduto da Monica Sissinio) aveva deciso di interrompere questo sistema di recupero crediti, con un credito complessivo passato da 7 milioni a 10 milioni. Risultato? Da mese di maggio 2020 Asm è ormai sicura di perdere già 150mila euro di bollette prescritte. Ma fonti ben informate parlano di una prescrizione di circa 2 milioni euro entro il 31 dicembre. Gli ufffici di Asm stanno lavorando per limitare i danni.In Consiglio Todeschini ha aggiunto dettagli.Le accuse di Todeschini«Va per altro ricordato che successivamente al bilancio 2015 nessuna fattura di Asm Vendita e Servizi risulta prescritta fino a tutto novembre 2018. A partire da gennaio 2019 a seguito di una interruzione volontaria di recupero credito da parte dell' allora cda presieduto da Monica Sissinio il valore del credito è ampiamente aumentato con nessuna garanzia di pagamento, con uno scaduto al 30 giugno di quest' anno di oltre 10 milioni di euro. Proprio in questi giorni - ha precisato ancora Todeschini - sono giunte Pec indirizzate alla società aventi all' oggetto i crediti scaduti, con diritto da parte del cliente di non pagare la fattura di consumo di energia elettrica e gas. Di fatto Asm Vendita e Servizi ha fornito a gratis luce e gas ai propri clienti».I nomi dei debitoriNel vasto fascicolo depositato in procura della Repubblica dal direttore generale di Asm, Piero Mognaschi, compaiono molti nomi di imprenditori e commercianti vogheresi che per molto tempo non hanno pagato alcuna bolletta. Todeschini, oggi presidente di Asm Vendita e Servizi ha concluso: «Alla luce di tutto questo ho preso in mano le redini della società vista l' estrema urgenza di riparare a questo danno economico e con riserva di aprire una verifica interna cercando di capire le cause che hanno determinato questa politica così dannosa». --Alessandro Disperati.