AREA COMUNICAZIONE

Rassegna stampa

in collaborazione con P. Review

Consulta la rassegna
22/07/2019 - Il Piccolo (ed. Gorizia)
«Cautela sulla centrale Sono a rischio 300 posti»

greco (mdp art1) critica il sindaco
«Sulla Centrale A2A mi pare che l' impegno della proprietà sia una buona notizia. Il carbone è tra i combustibili fossili peggiori, nonchè più inquinanti, la nostra città ha già dato troppo. Ora però serve una riflessione su quello che ci aspetta». Per il Consigliere di opposizione Mdp Art 1 «sparate sulla stampa come quella fatta dal Sindaco, che al momento non hanno nessuna ipotesi di fattibilità, mi sembrano per lo meno fuori luogo». Secondo l' esponente di centrosinistra Monfalcone «ha bisogno come il pane di nuove politiche industriali (certo con tecnologie meno impattanti sulla salute delle persone) e di lavoro di qualità». Ma anche che «la balla sulla ricollocazione in Fincantieri dei lavoratori espulsi dal ciclo produttivo mi pare ormai conclamata». Per Greco i «Recruiting day non hanno portato a nulla, a parte la solita propaganda dell' amministrazione. Penso sia ora di smetterla di prendere in giro i lavoratori e serva un grande impegno della politica, non solo del Sindacato, per tutelare i posti di lavoro ed incoraggiare le riconversioni pulite di impianti esistenti». Per l' esponente di opposizione va aperto un tavolo con tutti i soggetti interessati e con opzioni vere di fattibilità. «Non vorrei ci ritrovassimo domani con 300 lavoratori a casa e con un impianto interamente da dismettere, abbandonato ad un passo dal centro città, non credo Monfalcone se lo possa permettere. Credo anche A2A debba impegnarsi a garantire benefici per i cittadini di Monfalcone ed in particolare di chi ha vissuto vicino al "mostro" fino ad oggi». --