News

ARCHIVIO NEWS

Torna all'elenco
14/01/2021 16.08 - PUBLIC POLICY
ECOMAFIE, OK A RELAZIONE GARANZIE FINANZIARIE DISCARICHE: RISCHI FALSE POLIZZE

(Public Policy) - Roma, 14 gen - Il mercato delle garanzie finanziarie per le discariche si caratterizza per una preponderante utilizzazione di polizze assicurative, con limitatissimo utilizzo di fideiussioni bancarie e cauzioni. Lo si legge nella relazione sulle garanzie finanziarie nel settore delle discariche, approvata oggi allunanimità dalla commissione parlamentare dinchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti e su illeciti ambientali ad esse correlati (commissione Ecomafie). Il documento - di cui sono relatori il senatore Pd Vincenzo D'Arienzo, il deputato Lega Manfredi Potenti e il presidente della stessa commissione Stefano Vignaroli (M5s) - è stato trasmesso ai presidenti delle Camere.

La commissione ha deciso di svolgere linchiesta in considerazione di segnali critici percepiti nellambito di più attività e acquisizioni di informazioni nel corso di questa e della precedente legislatura. Questi segnali hanno riguardato forti dubbi circa la reale efficacia della normativa nella materia delle garanzie finanziarie degli impianti di smaltimento rifiuti, non in grado di garantire che lente pubblico di riferimento (Regione o Provincia territorialmente competenti) sia sempre ristorato nel caso di eventuali ripercussioni negative sullambiente causate dallesercizio di una discarica o da inadempienze o fallimento del gestore. A questa prima relazione ne seguirà una seconda, nella quale saranno riportatati e valutati i dati acquisiti dalla commissione, fornendo il quadro della totalità degli impianti di discarica presenti sul territorio nazionale, con focus su casi specifici rilevanti tra cui anche quello della discarica di Malagrotta.

Secondo quanto previsto dalla normativa in materia, il rilascio e la validità dellautorizzazione per la gestione di una discarica sono subordinati allattivazione, da parte del gestore del sito, proprio di garanzie finanziarie a copertura delle fasi operativa e post operativa, sotto forma di polizza assicurativa (forma attualmente preponderante, come detto), oppure di fideiussione bancaria o di cauzione. Tra le fattispecie di illecito più comuni, individuate dalla commissione Ecomafie, figurano le false polizze assicurative, labusivismo e linsolvenza dei soggetti garanti. Queste prassi illegali possono trarre facilmente in errore le amministrazioni pubbliche destinatarie delle garanzie e possono avere riflessi in termini di danno erariale. Sul fronte della funzione di protezione finanziaria che le garanzie devono assicurare, è stata rilevata una limitatissima escussione degli importi garantiti. In alcuni casi è emersa limpossibilità dellente a procedere a causa lintervenuto fallimento del soggetto gestore dellimpianto. (Public Policy)

@PPolicy_News

GIL

141607 gen 2021