News

ARCHIVIO NEWS

Torna all'elenco
06/05/2021 10.54 - RADIOCOR
Risorse idriche: Anbi, le piogge rafforzano i fiumi ma non il Po

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Roma, 06 mag - Siamo di fronte a un'"escursione idraulica". L'espressione e' stata utilizzata dall'Anbi, l'associazione italiana dei consorzi di bonifica per descrivere il repentino sbalzo dei livelli dei corsi d'acqua che emerge dai dati del report settimanale dell'Osservatorio sulle risorse idriche dell'Anbi. Da questo innalzamento del livello dei fiumi dovuto alle piogge e' pero' escluso il Po che e' dato in crescita in Piemonte ma la cui portata cala man mano che ci si avvicina alla foce.

In crescita sono segnalate le portate dei fiumi dell'Emilia Romagna anche se sotto la media storica di maggio.

Seppur in crescita restano sotto media i laghi di Como e Maggiore, mentre superano tale limite sia il lago di Garda che l'Iseo, autore di una performance , che lo ha portato a crescere di 46 centimetri in soli 5 giorni e di quasi un metro in un mese.

Crescono su buoni livelli l'Adige e gli altri fiumi veneti, mentre tornano sopra la media i fiumi toscani, ma non l'Ombrone.

Nel Lazio, il Tevere sta facendo segnando il record del recente quinquennio; bene anche il lago di Bracciano.

Al Sud, nonostante l'avvio della stagione irrigua e la mancanza di piogge, continuano ad aumentare le disponibilita' idriche nei bacini della Basilicata, in calo invece quelli pugliesi.

'L'andamento pluviometrico - ha commentato il direttore generale dell'Anbi, Massimo Gargano - sta condizionando un avvio non omogeneo della stagione irrigua; in particolare, destano preoccupazione alcuni confronti negativi con il 2017, anno di siccita' con gravi ripercussioni sull'economia agricola'.

Gdo