News

ARCHIVIO NEWS

Torna all'elenco
09/06/2021 00.00 - Mondo Utilities
Nuove Acque per l’ambiente: premiati i vincitori del concorso finale della campagna educativa Accadueò: 450 partecipanti per l’edizione 2020/2021

Con la fine dell’anno scolastico si conclude anche il progetto “plastic free”. Consegnate oltre duemila borracce alle classi primarie e secondarie. 
Il primo premio per la categoria “scuola primaria” se lo è aggiudicato la classe 4° della primaria “Fra Benedetto Tiezzi” di Pozzo della Chiana. Secondo classificata è la scuola primaria “Galileo Galilei” di Foiano, mentre al terzo posto si sono classificate le classi quarte del “Plesso Arcobaleno Martiri di Civitella”.
 
Arezzo, 8 giugno 2021 – Si è conclusa anche quest’anno la campagna educativa ambientale Accadueò, ideata da Nuove Acque insieme all’Autorità Idrica Toscana. L’iniziativa, giunta alla 15esima edizione, quest’anno per ragioni dovute alla pandemia non è stata realizzata in presenza, ma attraverso un video formativo che ha consentito di formare oltre 450 studenti del territorio per un totale di oltre 20 classi tra elementari e medie. 
Il primo premio di 400€ se lo è aggiudicato la 4° della “Fra Benedetto Tiezzi” di Pozzo della Chiana, grazie a un progetto che ha trovato il favore e l’apprezzamento della giuria. Il secondo posto se lo è aggiudicato la scuola primaria “Galileo Galilei” di Foiano della Chiana che ha ricevuto un buono da 300€, mentre si è aggiudicato il terzo posto e le 200€ di premio il lavoro congiunto realizzato dalle classi quarte del “Plesso Arcobaleno Martiri di Civitella”. I premi consistono in buoni per l’acquisto di materiale didattico presso librerie o centri elettronici del territorio. 
La premiazione che si è svolta da remoto con un collegamento live dall’ impianto di potabilizzazione di Poggio Cuculo, ha visto la partecipazione delle classi che hanno aderito al Concorso, oltre a quella del Presidente e dell’Amministratore Delegato di Nuove Acque, Paolo Nannini e Francesca Menabuoni. 
Durante la diretta live, i vincitori hanno avuto la possibilità di esporre i loro progetti e di rispondere ad alcuni quesiti sulle fasi del ciclo di potabilizzazione. Attraverso un gioco a quiz è stato inoltre mostrato ai ragazzi le principali fasi della potabilizzazione in attesa di poter realizzare una vera e propria visita sul posto. 
Per partecipare alla fase finale della campagna Accadueò, tutte le classi hanno preparato singolarmente o congiuntamente un elaborato digitale in forma libera (foto, disegni, ecc.) sulle tematiche illustrate nel video educativo realizzato appositamente per l’edizione di quest’anno con la volontà, nonostante la crisi pandemica, di non fermare il lavoro di Nuove Acque nel sensibilizzare gli studenti e portare a conoscenza un tema importante come la gestione integrata di una risorsa così preziosa, da come arriva nelle case per essere bevuta e utilizzata per gli usi domestici a come viene restituita all’ambiente in modo ecologico, attraverso i più innovativi sistemi di depurazione.  
Con la fine dell’anno scolastico va a concludersi anche per quest’anno la consegna delle borracce “Plastic Free”, il progetto green lanciato nel 2019 in collaborazione con la USP Arezzo, che consiste nel regalare ai ragazzi delle classi 5^ delle scuole primarie e classi 3^ delle scuole secondarie del territorio, borracce in acciaio per incentivare l’uso dell’acqua del rubinetto al posto delle bottigliette monouso in plastica, poco sostenibili dal punto di vista ambientale. Nel corso del 2021, tra febbraio e marzo, sono state consegnate oltre 2000 borracce inox. 
” Con questi progetti – ha dichiarato Paolo Nannini, presidente di Nuove Acque – vogliamo rinnovare il nostro impegno per l’ambiente. I nostri studenti, grazie ai corsi e al progetto plastic free, imparano a conoscere un mondo particolare come quello legato all’acqua e allo stesso tempo vengono sensibilizzati su un tema così importante come quello del riutilizzo e dell’abbandono del monouso. Piccole e grandi attenzioni verso l’ambiente – ha infine concluso – che gioveranno ai ragazzi in età adulta”.
“Nuove Acque ha da sempre una attenzione verso l’ambiente e il territorio in cui lavoriamo – ha dichiarato Francesca Menabuoni, amministratore delegato di Nuove Acque – Per questo ci siamo impegnati in questi progetti di sensibilizzazione sul mondo idrico dedicati ai ragazzi delle scuole. Siamo convinti e i ritorni che abbiamo dagli stessi studenti ci dicono che la direzione sia quella giusta e che è importante svolgere una attività di sensibilizzazione su un bene indispensabile come l’acqua.”