News

ARCHIVIO NEWS

Torna all'elenco
05/10/2021 00.00 - Utilitalia
Cyber Security tra digitalizzazione e servizi di pubblica utilità, il webinar di Utilitalia sul tema della sicurezza informatica

Il rapporto tra le opportunità fornite dalla digitalizzazione e i servizi di pubblica utilità e la conseguente necessità di una buona progettazione in termini di cyber sicurezza: questo il focus del primo appuntamento sulla cyber security, svoltosi il 4 ottobre e organizzato da Utilitalia per le imprese associate, in collaborazione con AIPSA e Energia Media. L’iniziativa di Utilitalia si inquadra in una collaborazione instaurata con Energia Media, nonché nelle attività previste dal Protocollo di intesa firmato con AIPSA nel marzo 2021.

Il Direttore del Settore energia di Utilitalia, Mattia Sica, ha spiegato il percorso avviato dalla Federazione già nel 2018 volto alla sensibilizzazione delle utilities al tema della sicurezza cibernetica e ripreso con maggior vigore negli ultimi mesi, a seguito anche della crescente attenzione per il tema da parte del mondo politico e del Governo, culminata da ultimo con l’istituzione della Agenzia per la Cybersicurezza Nazionale.

Il dibattito si è svolto alla presenza del prof.  Roberto Baldoni, neo Direttore dell’Agenzia per la Cybersicurezza Nazionale, intervistato da Alessandro Manfredini, vice Presidente di AIPSA. Nell’intervista è stato approfondito cosa significhi digitalizzare in sicurezza processi aziendali e i servizi di pubblica utilità e su quale progettualità poggi il binomio tra digitalizzazione e cyber security. Il Prof. Baldoni ha brevemente illustrato la mission della neo Agenzia, che dal 1° settembre è diventata ufficialmente operativa avendo preso in carico le funzioni del DIS e che si appresta a breve ad assumere anche quelle in carico al MiSE e successivamente quelle di AGID. Baldoni ha, inoltre, chiarito che è intenzione dell’Agenzia realizzare una fattiva collaborazione tra pubblico e privato con l’obiettivo dell’accelerazione e della mutua crescita di competenze per la certificazione dei prodotti ai fini della sicurezza informatica e una attenzione alle proposte provenienti dal mondo industriale. Per quanto riguarda le minacce, e i ransomware in particolare, il Direttore ha richiamato le campagne di consapevolezza che l’Agenzia sta realizzando e che dovrebbero configurarsi come delle vere e proprie pubblicità progresso per sensibilizzare i cittadini sul tema e ha informato circa il dialogo in corso in ambito internazionale per la definizione di una posizione congiunta per la lotta agli attacchi. Infine, il Prof. Baldoni ha sottolineato l’importanza di momenti di incontro tra la PA e gli stakeholder.

Numerosi gli esperti del settore intervenuti che hanno raccontato le proprie esperienze aziendali, spiegando come è stata integrata la digitalizzazione con l’intero processo produttivo e cioè considerando tutte le interazioni aziendali ed esterne in termini di security con una visione a 360° dell’attività, che deve assumere tutti i criteri qualitativi per rispondere a sicurezza, protezione del dato, compliance con la disciplina di settore.

Dapprima, un key note speech a cura di esperti della sicurezza informatica. Antonio Ieranò ha sottolineato il ruolo che un’organizzazione come Utilitalia può ricoprire, permettendo di condividere esperienze, risorse e conoscenze ed ha anche richiamato alla necessità di una standardizzazione e dell’interfacciamento tra tutte le realtà/entità coinvolte. Il Chief Information Security Officer del gruppo Enel Yuri Rassega ha ribadito l’importanza della consapevolezza del cittadino e dell’utente e della formazione professionale, auspicando in questo in un supporto attivo da parte dell’Agenzia.

A seguire, la prima tavola rotonda ha ospitato le testimonianze degli esponenti di alcune Imprese associate ad Utilitalia – gruppo Iren, gruppo Hera, Acea e gruppo Cap - durante la quale è stata sottolineata, oltre alla necessità del partenariato pubblico-privato anche in termini di laboratori richiamata dal Prof. Baldoni, anche l’importanza di condividere e di sensibilizzare il management aziendale circa la necessità di investire nella cyber sicurezza e di come questo concetto sia integrato in tutti i business aziendali.

La seconda tavola rotonda ha visto il confronto tra rappresentanti di società di consulenza e il mondo accademico – Università Bocconi, BIP e Terranova – e ha visto emergere, tra gli altri, il tema della frammentazione normativa, all’interno non soltanto della dimensione nazionale ma anche di quella europea.

Le conclusioni sono state affidate ad Alessandro Manfredini, Direttore Group Security e Cyber Defence di A2A, il quale ha sottolineato l’esigenza della condivisione di progettualità congiunte e richiamato l’attenzione alla qualità della supply chain per tutti gli Operatori che costituiscono il mondo delle Utilities, soggetti chiamati a essere tra i protagonisti delle sfide della transizione ecologica in atto. Al termine, il Direttore del Settore Energia di Utilitalia, Mattia Sica, ha dato appuntamento a tutte le associate al prossimo incontro all’interno della Conferenza Nazionale Cyber Security Energy & Utility, prevista a dicembre a Milano.