News

ARCHIVIO NEWS

Torna all'elenco
02/03/2021 17.09 - Adnkronos
Tercas: Giorgianni, 'anche le 4 banche potevano essere salvate, danni incalcolabili'

Roma, 2 mar. (Adnkronos) - "Oggi finalmente la conferma nero su bianco di quanto da noi sempre sostenuto: Banca Etruria, Banca Marche, Carichieti e CariFerrara potevano essere salvate, ma invece ci fu la volontà politica di Renzi e il suo Governo di inginocchiarsi all'Europa e distruggere i risparmiatori". Ad affermarlo in una nota è Letizia Giorgianni, il presidente Associazione Vittime del Salvabanche.

Oggi la Corte Ue, commenta, "ha respinto l'impugnazione dell'Antitrust europeo che contestava l'intervento del fitd per il salvataggio di Tercas: 'Non ci fu 'aiuto di Stato' nei fondi concessi dal Fondo Interbancario (Fitd) alla Popolare di Bari per il salvataggio di Tercas nel 2014' i fondi (come era ovvio pensare) non costituivano aiuti di Stato in quanto non controllati dalle autorità pubbliche italiane (si tratta infatti di soldi privati!). Come Associazione ne avemmo subito la prova qualche mese dopo la risoluzione delle banche, quando ottenemmo un incontro con il Vicepresidente del Fitd, che ci dichiarò lo loro volontà di intervenire anche per le quattro banche. Dopo cinque anni di battaglie e rimborsi parziali ai risparmiatori danneggiati oggi abbiamo almeno potuto individuare con precisione i responsabili del capitolo più nero del risparmio italiano", sottolinea.

La portata di questo errore incalcolabile, rileva, "è costato al nostro Paese diversi miliardi di euro, oltre ai danni patrimoniali e morali inflitti a centinaia di migliaia di famiglie. Margrethe Vestager, che prese quella decisione, è ancora commissaria alla Concorrenza e ha in mano dossier importanti come quello di Alitalia e Mps", conclude Giorgianni.