News

ARCHIVIO NEWS

Torna all'elenco
15/06/2021 00.00 - Quotidiano Energia
DL Cybersicurezza, si parte dalla Camera

Il decreto, pubblicato in Gazzetta, sarà esaminato dalle commissioni Affari costituzionali e Trasporti
Il decreto legge sulla Cybersicurezza, pubblicato ieri in Gazzetta Ufficiale, inizierà il suo iter di conversione dalla Camera, dov’è stato assegnato alle commissioni riunite Affari costituzionali e Trasporti. Il DL 14 giugno 2021, n. 82, approvato nel Consiglio dei Ministri del 10 giugno, a Montecitorio assumerà il numero di atto 3161.
Come anticipato nei giorni scorsi, il decreto modifica le scelte del passato in tema di cybersicurezza. Il Governo Draghi ha infatti optato per la costituzione di una nuova struttura – l’Agenzia per la cybersicurezza nazionale (Acn) – che opererà sotto la presidenza del Consiglio e dell’autorità delegata per la sicurezza, avendo personalità giuridica di diritto pubblico e con autonomia regolamentare, amministrativa, patrimoniale, organizzativa, contabile e finanziaria. Il decreto approfondisce vari temi relativi alla cybersicurezza (vedi articolo dedicato) e conferisce all’agenzia un totale di 300 dipendenti nella fase iniziale.
Non è ancora ufficiale a chi spetterà la presidenza dell’Acn, anche se i nomi che circolano con maggior frequenza sono quelli di Roberto Baldoni, vicedirettore del Dis, e Nunzia Ciardi, Direttore del servizio Polizia Postale e delle comunicazioni.