News

ARCHIVIO NEWS

Torna all'elenco
01/03/2021 00.00 - Radiocor
Recovery Fund: Gentiloni, occorrono passi avanti su riforme e tempi attuazione
(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Bruxelles, 01 mar - Il governo Conte 2 'ha fatto un buon lavoro' nella definizione degli obiettivi strategici del piano nazionale anticrisi per usare i fondi di Next Generation EU, 'ma sono necessari ancora passi avanti non solo nella precisazione dei programmi di investimento: sono necessari passi avanti soprattutto sulle riforme e sui tempi di realizzazione, sui traguardi da raggiungere: e' questo il lavoro sul quale il ministro Franco e' impegnato con la collaborazione della Commissione'. Lo ha indicato il commissario all'economia Paolo Gentiloni intervenendo a una conversazione via video con l'Ansa. Gentiloni ha ribadito che il processo con il quale vengono sborsati i finanziamenti di Next Generation EU e' diverso da quello classico dei fondi del bilancio Ue: 'Mentre questi ultimi restano a disposizione per molti anni, i fondi di Next Generation EU a parte il prefinanziamento del 13%, saranno erogati una o due volte l'anno sulla base del raggiungimento degli obiettivi (intermedi) previsti dai piani nazionali'. Quanto all'uso dei fondi del Meccanismo europeo di stabilita' (Mes) per le spese dirette e indirette legate alla pandemia, Gentiloni ha osservato che la ragione per cui nessuno Stato ne ha chiesto l'accesso dipende con ogni probabilita' dal rischio stigma: essere considerato un paese debole perche' ricorre al Mes, strumento dell'area euro perno dei salvataggi negli anni scorsi 'con una condizionalita' molto pesante'. Tuttavia, ha ribadito l'ex premier, tale condizionalita' non e' applicata alle spese per la pandemia. 'Vedremo se qualche Paese accedera' al Mes nei prossimi mesi, se questa risorsa sara' usata per differenziare le fonti di finanziamento dei governi'. Secondo alcuni calcoli, ai valori dei tassi di finanziamenti dell'Italia attuali, che per l'Italia potrebbe avere un risparmio di 2,5 miliardi spalmato su dieci anni in termini di oneri dei prestiti. Il commissario all'economia ha indicato poi di non vedere 'al momento conseguenze sulle previsioni economiche" derivanti dala seconda ondata della pandemia : 'Ovviamente dobbiamo mettere in conto anche scenari piu' negativi, a causa delle varianti, ma anche scenari piu' positivi rispetto alle stime di base se le vaccinazioni accelerassero piu' del previsto e ci fosse un'qintesa europea su un certificato vaccinale che aiuti settori molto colpiti, come turismo e viaggi".