News

ARCHIVIO NEWS

Torna all'elenco
13/01/2021 17.50 - PUBLIC POLICY
NUCLEARE, MORASSUT: POSSIBILE ESTENDERE TEMPISTICHE DEPOSITO CON OK PARLAMENTO

(Public Policy) - Roma, 13 gen - Non appena si è provveduto alla pubblicazione, abbiamo espresso la positiva intenzione di lavorare insieme al Parlamento perché i termini possano essere estesi. Non sono termini perentori. Naturalmente ci vuole un pronunciamento, un indirizzo che il Parlamento può benissimo dare, perché è giusto lavorare per unestensione di questi termini dando a tutte le comunità anche la possibilità di conoscere meglio di cosa stiamo parlando. Stiamo parlando di un impianto che mette in sicurezza questa situazione. Laddove è stato realizzato, negli altri Paesi europei, non ha determinato scompensi territoriali. Siamo disponibili a valutare insieme al Parlamento le forme migliori e gli strumenti migliori per praticare tempi di comsultazione più estesi e più congrui".

Così il sottosegretario allAmbiente, Roberto Morassut, nella risposta resa in VIII commissione alla Camera a uninterrogazione FI sulle tempistiche di consultazione rispetto alla Cnapi (Carta nazionale delle aree potenzialmente idonee) per la realizzazione del Deposito nazionale dei rifiuti radioattivi, resa pubblica la scorsa settimana.

La questione è annosa. Tutti sapevano - ha detto Morassut - e tutti conoscevano il fatto che nei cassetti dello Stato vi erano delle elaborazioni tecniche. Si tratta di un lavoro tecnico, non di un lavoro politico, che ha generato la selezione di una serie di siti, 67 siti, sulla base di criteri stabiliti in sede internazionale dalla Iaea (Agenzia internazionale per l'energia atomica) e recepiti in sede nazionale da Ispra. Il coinvolgimento, se è una cosa seria, non si fa sul forse: non si poteva fare una consultazione su un documento tecnico secretato. (Public Policy)

@PPolicy_News

GIL

131749 gen 2021