News

ARCHIVIO NEWS

Torna all'elenco
23/07/2021 00.00 - Mondo Utilities
Il Friuli Venezia Giulia si muove elettrico

Un'auto completamente elettrica per la Regione FVG

Si è svolta questa mattina, alla presenza dell’assessore Fabio Scoccimarro e del Direttore Operativo di EstEnergy - Gruppo Hera Albino Belli, la consegna alla Regione Friuli Venezia Giulia di 3 Nissan Leaf completamente elettriche da parte di EstEnergy – Gruppo Hera.

 

L'iniziativa si inserisce nel quadro della sperimentazione di mezzi elettrici di ultima generazione, avviata dalla Regione e ARPA FVG, per favorire l’innovazione nello svoglimento delle attività istituzionali, oltre a permettere una valutazione delle prestazioni dei più recenti modelli di autovetture ecocompatibili.

Le nuove auto, offerte da EstEnergy – Gruppo Hera in comodato gratuito a Regione e ARPA per i prossimi due anni, garantiranno ai due enti e ai loro lavoratori la possibilità di muoversi in modo più efficiente e sostenibile, contribuendo ai processi di transizione verso fonti energetiche rinnovabili.

 

Il progetto vuole inoltre promuovere, in senso più ampio, un modello di vita sostenibile, sensibilizzando anche i cittadini della regione a prediligere scelte green nel proprio quotidiano.

 

L'impegno di EstEnergy – Gruppo Hera per la mobilità sostenibile e la riduzione delle emissioni

Sul fronte dei servizi energetici il Gruppo Hera, terzo operatore nazionale nella vendita di energia con 3,4 milioni di clienti serviti, ha avviato da tempo una strategia mirata al raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’ONU (SDGs) e, oltre a essere fornitore di commodity, ricopre un ruolo importante quale soggetto abilitante nel percorso di decarbonizzazione sui territori serviti.

Affiancare le istituzioni regionali nelle scelte green legate all'attività quotidiana rappresenta, quindi, un ulteriore passo verso l’obiettivo comune di un’economia a basse emissioni di carbonio e più attenta all’utilizzo delle risorse ambientali.

In questa nuova prospettiva rientra anche l’offerta di soluzioni pensate ad hoc per la mobilità sostenibile, in primis elettrica. EstEnergy, società commerciale del Gruppo, offre un'ampia gamma di soluzioni in questo campo a cittadini, imprese e istituzioni: dalle biciclette a pedalata assistita Hera E-BiKe, alle colonnine e wall boxes Hera Ricarica, l’infrastruttura per la ricarica dei veicoli elettrici in ambito pubblico e privato.

 

"Sulle sfide più importanti la convergenza di imprese e istituzioni è fondamentale – commenta Albino Belli Direttore operativo EstEnergy Gruppo Hera – e la giornata di oggi, in questo senso, lo dimostra in modo chiaro. La mobilità sostenibile, di cui quella elettrica è parte vitale, ci vede del resto impegnati da tempo, non solo per quanto riguarda lo sviluppo della rete infrastrutturale di ricarica ma anche per la definizione di soluzioni commerciali sempre più adatte alle esigenze delle persone. La riduzione delle emissioni, del resto, si persegue anche così, e in EstEnergy – così come in tutto il Gruppo Hera – vi lavoriamo mettendo al centro il cliente e valorizzando l'importanza delle sue scelte green. Siamo dunque contenti di essere al fianco di istituzioni che hanno deciso di dare l'esempio, aiutandoci a promuovere stili di vita intelligenti e coerenti con la transizione ecologica a cui tutti siamo chiamati."

 

"La Regione – commenta Fabio Scoccimarro, Assessore alla difesa dell'ambiente, energia e sviluppo sostenibile - crede nella mobilità sostenibile e ha investito infatti oltre 40 milioni di euro per la rottamazione di veicoli privati ad alto impatto e relativo acquisto di vetture elettriche e ibride e sostenendo anche il cambio di mentalità della pubblica amministrazione con il progetto NOEMIX che prevede sia la sostituzione di 500 auto impattanti con altrettanti veicoli elettrici, ma anche investendo in un impianto di produzione di energia rinnovabile e un software di carsharing tra enti pubblici al fine di ottimizzare l’utilizzo di questi veicoli. Ringraziamo quindi Hera ed EstEnergy per averci fornito queste tre auto che contribuiranno nel nostro intento di sensibilizzazione dei cittadini e amministratori pubblici verso una mobilità sostenibile e meno impattante per l’ambiente. Parallelamente stiamo lavorando contribuendo o sostenendo lo sviluppo di nuovi sistemi e tecnologie di produzione di energia elettrica senza emissioni di CO2 visto il nostro ambizioso obiettivo di essere la prima regione a raggiungere la neutralità energetica in anticipo di almeno 5 anni sul Green Deal europeo del 2050."