News

ARCHIVIO NEWS

Torna all'elenco
02/03/2021 00.00 - Mondo Utilities
Società Canavesana Servizi – Ivrea (TO), cresce l’impegno per uno sviluppo sostenibile

Società Canavesana Servizi di Ivrea è una società in house providing di gestisce dei Servizi di Igiene in 57 Comuni, raccolta differenziata dei rifiuti e igiene del suolo.

SCS è da sempre attenta nel perseguire obiettivi di successo e crescita virtuosi e intende sancire tale attenzione con l’inizio di un percorso di rendicontazione degli impatti ambientali, sociali e di governance quali bussola di orientamento per la crescita e la gestione futura. La redazione di una rendicontazione non finanziaria da presentarsi agli stakeholder in affiancamento al Bilancio finanziario del prossimo anno, permetterà di evidenziare quanto l’attenzione all’ambiente, ai propri dipendenti e alle comunità in cui opera, rappresentino per SCS l’elemento chiave della strada verso la crescita sostenibile.

 

Società con un radicato rapporto territoriale e per natura stessa della loro attività, possono rappresentare la chiave del processo di transizione sostenibile di interi territori”, sottolinea la Presidente, dott.ssa Maddalena Vietti.

 

Il CdA, in questo particolare momento storico, ha sentito la necessità di avviare una riflessione su quello che è stato realizzato e consolidato fino ad ora, mettendo a fuoco il valore dell’operato delle persone che rappresentano la società e valutare contestualmente come e quanto questo lavoro impatti sull’ambiente, sulla comunità e sul territorio.

Un approccio decisionale fondato su criteri di sostenibilità è indispensabile per ragionare in modo trasparente e consapevole sugli obiettivi futuri e sui progetti che si intendono realizzare per crescere e affrontare nuove sfide verso un modello economico e sociale in linea con il nuovo quadro di riferimento europeo – dal Green Deal al meccanismo Next Generation EU e naturalmente, l’Agenda 2030 dell’ONU.

 

La definizione del Bilancio di Sostenibilità avverrà con l’applicazione di un protocollo innovativo riconosciuto a livello internazionale “Natural, Social and Human Capital Protocol”, basato su un’analisi e una valutazione integrata su quattro dimensioni, considerate fonti di valore per l’organizzazione: il capitale naturale (le risorse rinnovabili e non disponibili nel nostro territorio), il capitale sociale (i valori e le regole della comunità in cui SCS lavora), il capitale umano (le conoscenze e le competenze dei lavoratori di SCS) e il capitale produttivo (beni materiali e immateriali che permettono di erogare i servizi gestiti dalla Società).

 

Affinché´ la transizione ecologica del nostro Paese diventi una realta` diffusa” continua Maddalena Viettiritengo necessario che tutti i sistemi territoriali contribuiscano e siano attivamente coinvolti nel processo, soprattutto nel caso della realtà italiana, rappresentata da distretti produttivi medio-piccoli, tra loro collegati. SCS è una società pubblica a diretto contatto con la propria comunità, ha quindi la possibilità, e per certi versi il dovere, di guidare il passaggio verso il nuovo paradigma di sviluppo sostenibile del territorio”.

 

Su tali presupposti, SCS si pone l’obiettivo di rappresentare per la comunità eporediese in cui opera, un esempio virtuoso di responsabilità sociale d’impresa, implementando il rapporto sinergico e costante con cittadini, Amministrazioni e operatori economici e contribuendo quindi alla crescita del proprio contesto sociale, economico e ambientale.

 

Il 2021 rappresenta l’anno di partenza che vede l’avvio di una serie di iniziative concrete nella direzione dello sviluppo sostenibile; “siamo una realtà operativa, abbiamo già in corso molte iniziative in linea con i criteri ESG (environment, social e governance)” aggiunge Vietti “entro l’anno attiveremo un impianto di trasferenza che ci permetterà di ridurre in modo significativo i viaggi di trasferimento dei rifiuti verso gli impianti di trattamento, diminuendo inquinamento e costi. Stiamo incrementando i mezzi a minor impatto ambientale. Sono in corso diversificazioni nelle modalità di raccolta dei rifiuti a tutela dalle salute degli operatori ed il miglioramento della raccolta differenziata e ancora, con l’anno in corso applicheremo le modifiche statutarie approvate dall’Assemblea che garantiscono ancora di più la rappresentanza di tutti i Soci nel controllo analogo congiunto della società, in particolare dei piccoli comuni che rappresentano la maggior parte del territorio in cui opera SCS”.