News

ARCHIVIO NEWS

Torna all'elenco
27/05/2021 00.00 - Quotidiano Energia
Piano inquinamento, confronto tra Snpa e Commissione Ue

 

Bartolini (DG Ambiente) al consiglio straordinario del Sistema nazionale per illustrare gli obiettivi su aria, acqua e suolo

“La Commissione europea ha adottato il piano di azione su inquinamento zero che si propone una visione all’orizzonte 2050: ridurre inquinamento di aria, acqua e suolo a livelli non dannosi per la salute dei nostri cittadini e dei nostri ecosistemi, nel pieno rispetto dei limiti del pianeta”. 

È quanto illustrato ieri da Silvia Bartolini, capo unità Ambiente marino e Industrie dell'acqua presso la DG Ambiente della Commissione Ue, intervenendo a un consiglio straordinario del Sistema nazionale per la protezione dell’ambiente (Snpa). 

“Questo piano di azione rientra nel Green deal europeo ed è l’ultimo tassello di una strategia che guarda a diverse sfide: cambiamento climatico, biodiversità, scarsezza delle risorse. Prende i contributi delle altre sfide, li mette insieme e li completa in una visione olistica per raggiungere l’inquinamento zero al 2050”, sottolinea Bartolini. 

Nel corso del consiglio straordinario, si legge sul sito web di Snpa, è stata ribadita da più parti l’importanza della correlazione fra aspetti ambientali e sanitari. Bartolini, in questo senso, ha sottolineato come “la soluzione delle politiche sanitarie dei cittadini si ritrovi anche in quelle ambientali” e ha portato quale esempio “il monitoraggio dei reflui fognari per la ricerca del Sars-CoV-2, azione pilota per il monitoraggio e la sorveglianza di altre pandemie o sostanze chimiche, stupefacenti e resistenza agli antibiotici”.